Venezia Terminal Passeggeri, campagna mediatica per salvare il turismo

ultima modifica: 03/03/2014 ore 12:06

118

grandi navi venezia canale giudecca

Vtp (Venezia Terminal Passeggeri) pronto a tutto pur di far presente ai veneti, agli italiani e al Governo, che Grandi Navi e l’industria turistica e commerciale di Venezia e d’Italia, sono nelle mani di chi amministra il Paese.

La Vtp ha comprato una pagina di cinque giornali nazionali e non, per lanciare questo grido d’aiuto (Corriere della Sera, Repubblica, Gazzettino e Nuova Venezia). La società ha voluto spiegare, punto per punto, le ragioni del dissenso contro quanto stabilito nei mesi scorsi dal governo Letta.

Venezia Terminal Passeggeri è preoccupata per quanto accadrà l’anno venturo, quando con lo stop del passaggio della navi (di più di 95 tonnellate) si perderà più del 60% di traffico e circa 4 mila posti di lavoro, a livello nazionale. Per non parlare dei milioni di euro che il traffico croceristico ‘’dona’’ a Venezia tra tasse, canoni e concessioni.

Vtp inoltre fa presente come ‘’il governo vuol dare soldi ad un’azienda (l’Electrolux) per difendere i suoi 2 mila dipendenti a Porcia, ma poi con un tratto di penna ne cancella altrettanti’’. Servono quindi dei provvedimenti urgenti, su questo premono i vertici della società.

A rispondere prontamente alla campagna mediatica della società, il senatore Pd Felice Casson: ‘’Mutamenti (dal governo Letta al governo Renzi ndr) che però non modificano l’indirizzo dato dal Senato (contrario come gli ex ministri Bray ed Orlando alle Grandi Navi ndr.) al governo, sullo studio delle alternative. Peraltro non capisco l’ottusità di chi non vuole un confronto, Vtp continua a fare terrorismo psicologico’’.

Il neo Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti (Udc), favorevole alla Grandi Navi in laguna, cambierà le carte in tavola? Il capogruppo Udc Simone Venturini ha dichiarato: ‘’Da ministri si deve essere super partes, ma lo inviteremo a Venezia però di certo noi continueremo a far arrivare al governo la nostra voce come in passato: comunque sia Galletti e Lupi sono interessati a non ‘’ammazzare’’ un settore come questo in un momento di crisi’’.

Alice Bianco

[03/03/2014]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here