22.8 C
Venezia
venerdì 30 Luglio 2021

Venezia nella nebbia, Actv nel caos

HomeNotizie Venezia e MestreVenezia nella nebbia, Actv nel caos

venezia con la nebbia

Per Actv non c’è un momento di pace. Anche ieri complice la nebbia che aveva avvolto la città di Venezia i disagi si sono fatti sentire.

Il diretto Lido-Piazzale Roma è stato annullato, come previsto dal piano nebbia, ma i pendolari, schiacciati in mezzi strapieni, non ci stanno, anche perché qualcuno è dovuto rimare a terra.

A questo si sono aggiunti i problemi con i ferry boat per il Lido e le motivazioni sono presto spiegate. Con la nebbia i piloti non si fidano a portare il ferry ‘Lido di Venezia’, perché non ci sono le condizioni di navigazione sicura nell’invisibilità di una laguna trafficata. In più il ‘Lido’, che si era fermato a San Nicolò, è stato mandato nuovamente in cantiere per un’altra avaria al motore, ritornando a solcare i mari solamente verso sera, alle 18.45, con un ritardo di 25 minuti.

Ieri inoltre, si è rischiata una collisione proprio tra un ferry e un motopontone. Il mezzo Actv aveva da poco lasciato il Lido quando ha incrociato l’altra imbarcazione che procedeva in senso opposto. La visibilità era minima, sempre a causa nebbia, e i due mezzi si sono trovati vicinissimi ed è stata la prontezza del capitano del ferry a salvare da una collisione.

Ma se questi problemi sono da imputare ad un agente atmosferico, diverse rimangono le proteste dei pendolari per altri motivi. Sempre ieri, infatti, molte sono le persone rimaste a terra a Piazzale Roma dopo il passaggio dell’ 1 bis, motoscafo troppo piccolo per poter contenere la folla delle 8.40.

Le cose soprattutto diventano complicate quando le persone sono costrette a dover prendere i mezzi, per motivi di salute o altro, e si ritrovano in vaporetti Actv strapieni e che li lasciano a terra e per molti, ormai, salire su un battello sta diventando un’odissea.
Redazione

[24/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.