Venezia ha ripensato i pontili in Canal Grande, 600mila euro già approvati

ultimo aggiornamento: 18/02/2014 ore 07:08

106

vaporetto actv pilota litiga con gondoliere a venezia

Il progetto del Comune di Venezia di raddoppio dei pontili lungo il Canal Grande e la Riva di Cannaregio, è stato completato. Lo ha confermato l’assessore comunale alla Mobilità, Ugo Bergamo.

Si tratta di uno dei 26 punti da correggere delineati dall’Amministrazione comunale di Venezia dopo l’incidente dello scorso agosto in cui ha perso la vita il professore tedesco.
Tutte le modifiche sono tese a decongestionare ulteriormente il traffico, rendendo più sicura la navigazione e ridurre al minimo la possibilità di incolonnamenti di mezzi.

I pontili sui quali Pmv, responsabile operativo, interverrà sono quelli definitivi di Rialto Mercato, San Stae, San Marcuola e Guglie e quelli provvisori di Palazzo Cavalli e Ca’ d’Oro-San Felice, per il quale la Sovrintendenza, pur avendo acconsentito di avviare la realizzazione, ha ricordato di aver da tempo inviato numerose diffide per verificare le difficili condizioni di compatibilità con i palazzi storici.

Il costo degli interventi, i cui piani finanziari sono stati già approvati dal Consiglio comunale, è stato quantificato dall’amministratore unico di Pmv, Antonio Stifanelli, in circa 600.000 euro per Rialto, 350.000 per le Guglie, 250.000 per San Marcuola e 650.000 per San Stae più Rialto Mercato.

Redazione

[18/02/2014]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here