4.8 C
Venezia
domenica 05 Dicembre 2021

Vedono i carabinieri e fuggono, inseguimento nella notte

HomeMestre e terrafermaVedono i carabinieri e fuggono, inseguimento nella notte
la notizia dopo la pubblicità

carabinieri mestre auto

A Scorzè, i carabinieri, nella tarda serata di ieri, hanno tratto in arresto un cittadino straniero, S. Klodjan, albanese classe ’88, sorpreso unitamente ad altri due soggetti a bordo di una vettura, che, alla vista dei militari si è immediatamente data alla fuga, dando origine ad un movimentato inseguimento.

Dopo qualche minuto – e relativa distanza percorsa – l’automobile è stata bloccata dal dispositivo di controllo messo in atto dalla Centrale Operativa della Compagnia, che ha inviato sul posto altre 3 pattuglie, con relativo accerchiamento della zona e blocco delle vie di comunicazione; l’auto è stata fermata in via Torino dalla pattuglia della Stazione di Scorzè ed i tre occupanti hanno subito tentato la fuga per le vie del centro abitato.

Uno dei tre è stato immediatamente bloccato dai militari, nonostante la decisa opera di resistenza; gli altri due sono riusciti a fuggire, approfittando delle condizioni di oscurità e, nonostante le ricerche, proseguite per tutta la notte, non sono stati trovati.

Gli accertamenti sul fermato hanno consentito di appurarne l’identità, visto che era privo di documenti, e appurare che era oggetto di due provvedimenti di cattura emessi nel 2012 e nel 2013 a suo carico, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso ed esecuzione di pene concorrenti a seguito della commissione di reati contro il patrimonio, furti in abitazione in particolare.

Il soggetto, pertanto, è stato dichiarato in arresto e, dopo le operazioni di rito, messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente, con successiva traduzione al carcere di Santa Maria Maggiore a Venezia.

L’autovettura è stata sottoposta a sequestro per i successivi accertamenti.

L’intensificazione dei controlli dei Carabinieri di Mestre in tutto il comprensorio di giurisdizione, a contrasto dei reati predatori è frutto di un aumento dei servizi di pattugliamento sulle strade e nei centri abitati, al fine di innalzare il livello preventivo e garantire una maggiore presenza dei militari nelle zone più sensibili del territorio.

L’attività , in auto e a piedi, con la predisposizione di un piano coordinato di controllo del territorio a livello provinciale, vede dispositivi dislocati per aree sensibili precedentemente individuate e fasce orarie maggiormente soggette alla perpetrazione di furti in appartamenti, ditte ed esercizi commerciali.

Lo scopo è in prima battuta la prevenzione dei fenomeni, aumentando la visibilità delle pattuglie sul territorio, per aumentare in seconda istanza la repressione del fenomeno predatorio, con il dispiego di operativi sia con mezzi in colore d’istituto che con militari “in borghese” per cogliere sul fatto i ladri ed assicurarli alla giustizia.

Redazione

[30/09/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...

No Vax in strada a Verona, c’è anche il prete: “Draghi e Brunetta, andrete all’inferno”

No Vax e proteste a Verona: in mille in corteo tra cui anche un sacerdote no vax. Si è svolto infatti oggi l'ennesimo pomeriggio di protesta da parte degli schieramenti No Green Pass - No Vax a Verona, dove si sono...

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott. Dina Sandon è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott. Dina Sandon è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

Venezia affollata: altri 50mila. Ancora trasporti in difficoltà

"Mamma ma Venezia è sempre così affollata...?". La mamma cerca una risposta che abbia una logica, ma la risposta la possiamo dare noi: "Sì tesoro, praticamente sempre e peggiora di sabato e domenica". La scena viene colta andando verso i Gesuiti tra...

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

Nata Cassa Mutuo Soccorso per sostenere operatori sanitari che resistono al vaccino

Riceviamo e pubblichiamo. E' NATA LA CASSA DI MUTUO SOCCORSO , per sostenere ECONOMICAMENTE UN OPERATORE SANITARIO IN LOTTA CONTRO UN SOPRUSO, la sperimentazione vaccinale del decreto legge 44 art 4, che impone un vaccino che vaccino fino al 2023...

Rialto, turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare

Rialto (Venezia), lunedì scorso, una giornata normale di flusso turistico nella direttrice Campo San Bartolomeo - San Lio nella prima vera apparizione di caldo estivo. Mai la commessa di un negozio di quella via, una giovane veneziana di 24 anni, avrebbe pensato...