20.6 C
Venezia
venerdì 06 Agosto 2021

Nuovi orari Actv, tutto rimandato ad aprile

HomeNotizie Venezia e MestreNuovi orari Actv, tutto rimandato ad aprile

Vaporetto Giracittà

L’organizzazione dei vaporetti Actv è stata posticipata ancora una volta, questa volta ad aprile.

A fermare il via libera, le moltissime proteste dei residenti, in particolare degli isolani, che si sentono coinvolto dai cambiamenti che toccheranno soprattutto il Giracittà e le linee 4.1, 4.2, 5.1 e 5.2, con un taglio delle corse ma un rafforzamento negli orari di picco di passeggeri.

«Abbiamo chiesto – spiega Claudio Borghello, capogruppo del Pd – di rimodulare la proposta e avviare una vera sperimentazione con turni potenziati, verificando l’effettivo utilizzo delle corse: dove c’è poca gente si taglia, dove ce n’è molta si definisce la corsa in orario».

L’assessore alla Mobilità Ugo Bergamo, ha confermato il fatto che tutto sia fermo e che la scelta finale non è stata ancora presa, specificando che le motivazioni di questi cambiamenti sono finalizzate al miglioramento del servizio.

A pensarla in maniera diversa, però, lo stesso Borghello che sottolinea come la riorganizzazione non sia fatta solo per migliorare il servizio, ma anche per far rientrare i costi e sistemare i bilanci Actv.

Intanto questa sera è previsto proprio un incontro tra i vertici Pd e Bergamo, dove si cercherà di trovare un accordo per dare il via alla riorganizzazione delle linee dei vaporetti.

Sara Prian

[27/02/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.