COMMENTA QUESTO FATTO
 

valanga di neve in montagna

Sono gravi le condizioni M.D.F., 58 anni, originario di Auronzo (Belluno), sciatore travolto da una valanga sui Cadini di Misurina, tra il rifugio Col de Varda e il Città di Carpi a circa 2.100 metri di altitudine. L’uomo è stato recuperato da sotto almeno 30 cm di neve.

Secondo una prima ricostruzione, l’uomo, direttore di una banca nel bellunese, stava scendendo in pista dal Col de Varda con gli sci d’alpinismo, quando è uscito per un tratto in neve fresca, ma proprio in quel momento è avvenuto il distacco del muro di neve.

E’ stato il figlio che lo precedeva ad accorgersi che qualcosa non andava. Non vedendolo arrivare, è tornato indietro e, vista la valanga, è corso a lanciare l’allarme.

La prima squadra del Soccorso alpino di Auronzo ha impiegato 5 minuti a salire e 13 a individuare e liberare l’uomo da uno strato di circa 30 centimetri di neve. Sono stati praticati i soccorsi fino all’arrivo del medico che ha dovuto salire in motoslitta, visto che l’elicottero non ha potuto alzarsi per il maltempo.

Ora l’uomo è ricoverato all’ospedale di Treviso. Le sue condizioni sono gravi.

Redazione

[06/01/2014]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here