UNIVERSITA' E AUTORITA' PORTUALE | Master in Port Economics

ultimo aggiornamento: 10/10/2012 ore 22:00

95

VENEZIA | Port competition, coordinamento e cooperazione, nuovi sistemi di governance e planning partecipato, gestione dei conflitti, integrazione logistica tra porti e altri nodi del trasporto: sono questi alcuni dei temi del Centro Studi e Ricerca sulla portualità  che sorgerà  a Venezia dalla collaborazione fra l’Università  Ca’ Foscari, Iuav e l’Autorità  Portuale. Fra le prime iniziative del Centro il Master in Port Economicsand management, in partenza da gennaio 2013 (sito web: www.unive.it/master-pem) che è organizzato congiuntamente tra Autorità  Portuale e Università  Ca’ Foscari. Direttore del master, realizzato dalla Ca’ Foscari Challenge School, il prof Stefano Soriani.

Il master internazionale si propone di formare figure professionali altamente specializzate, con le competenze manageriali necessarie alla gestione economica, territoriale e ambientale dei porti. L’iniziativa, interamente in inglese, colma una lacuna del mercato formativo nazionale e internazionale che nel settore della logistica accentra l’attenzione o sul lato mare o sul lato terra, piuttosto che concentrarsi sul nodo cruciale che si trova ad affrontare le pressioni sui due fronti.

Il Master vuole quindi offrire una prospettiva articolata e multidisciplinare sulla portualità  contemporanea, in riferimento ai diversi mercati e settori che la animano, compreso quello dei passeggeri – nel quale Venezia vanta un posto di rilievo nel panorama mondiale. Il corso gode del patrocinio e della collaborazione di ESPO (European Sea Port Organization) l’associazione che riunisce i porti europei e di FERPORT, la federazione europea dei terminalisti. Le due principali associazioni del mondo portuale saranno coinvolte infatti sia nei i seminari collaterali che avranno luogo nel corso dell’anno che, in un secondo momento, per offrire stage ed esperienze formative agli studenti del master.

«Nelle indagini svolte dall’Autorità  Portuale e da Ca’ Foscari abbiamo rilevato una domanda crescente di formazione avanzata in questo campo – dichiara il Presidente dell’Autorità  Portuale di Venezia Prof. Paolo Costa – soprattutto nei Paesi emergenti che si affacciano sul mare: basti pensare ai porti del Nord Africa e del Medio Oriente o a quelli indiani e del Sud Est asiatico, sui quali i Governi puntano per far fare al Paese un salto di qualità  nel commercio internazionale. Si tratta per noi dei partner con i quali dialoghiamo quotidianamente che necessitano di manager con formazione avanzata e che abbiano toccato con mano realtà  internazionali cui fare riferimento».

«Il PEM è un master internazionale interamente in lingua inglese che compone un più articolato e complesso progetto steso da Ca’ Foscari con l’Autorità  portuale. Questo progetto prevede la nascita di un vero e proprio Centro di studi e ricerca universitario dedicato alle tematiche della portualità . È una iniziativa di eccellenza nel panorama della formazione universitaria post-laurea – afferma il Rettore di Ca’ Foscari prof Carlo Carraro – I docenti provengono dal nostro ateneo, ma abbiamo previsto anche una collaborazione con docenti dello IUAV ed esperti delle principali università  italiane ed estere – non a caso di Università  di grandi città  portuali come Anversa e Rotterdam, o di università  del Mediterraneo fortemente specializzate negli studi portuali e marittimi, come l’Università  dell'Egeo».

Il Rettore Iuav Amerigo Restucci: «L'obiettivo dell'intervento formativo è quello di sviluppare forti competenze professionali nei settori della logistica e dei trasporti intesi come settori “strategici” per la competitività  delle imprese e dunque legato a obiettivi di sviluppo economico del territorio. Il percorso si caratterizza innanzitutto per una forte strutturazione didattica centrata su una faculty mista formata da docenti universitari e da numerosi esperti esterni di elevato profilo, in grado, da un lato, di fornire agli studenti il necessario bagaglio culturale e la necessaria strumentazione metodologica (didattica tradizionale), e, dall'altro lato, di “portare in aula” l'eccellenza delle esperienze del settore (studi di caso, seminari, ecc.)»

Lucio Saro
[redazione@lavocedivenezia.it]

Riproduzione Vietata
[18/10/2012]


titolo: UNIVERSITA' E AUTORITA' PORTUALE | Master in Port Economics
foto: CA' FOSCARI (REPERTORIO)


Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here