8.1 C
Venezia
domenica 28 Novembre 2021

Un vestito color del vento, il negozio vintage di Sophie Nicholls

HomeLibri, recensioni e nuove usciteUn vestito color del vento, il negozio vintage di Sophie Nicholls
la notizia dopo la pubblicità

un vestito color del vento

Un filo, metaforico e reale, che collega le donne di questa famiglia che da Teheran, attraverso Fabia e poi Ella, arrivano in Inghilterra per portare la loro arte nei vestiti con un pizzico di magia e folklore popolare.

Questo è in poche parole Un vestito color del vento, semplice tanto quanto coinvolgente, libro di Sophie Nicholls, che arriva sui nostri scaffali grazie alla Tre60, dopo essere stato distribuito, in lingua original,e in maniera indipendente su Amazon e aver conquistato le lettrici inglesi grazie al passaparola.

Fabia ed Ella sono madre e figlia che si trasferiscono nella tranquilla cittadina di York. Nessuno conosce il loro passato, ma tutti ben presto verranno a conoscenza del negozio di abiti ed accessori vintage che Fabia apre. Una boutique come a York ancora non esistono, piena di abiti e gioielli d’epoca. In quella cittadina e all’ombra di quel negozio si intrecceranno destini, amori, passioni, ma emergeranno anche le differenze di chi non riuscirà ad accettare il carattere e il modo di porsi di Fabia, con quel mistero che la circonda.

Un vestito color del vento lo si può definire un libro romantico, ma non nel senso più stretto di una storia d’amore, anche se di amore ce n’è e molto. Ma è un sentimento generico, una profonda positività che vede il buono in ogni persona e che crede fortemente nel lieto fine.

Però è anche un libro che parla di crescita individuale sia di Fabia, che impara a fare i conti con il suo passato ed affrontare i suoi demoni, sia di Ella che scopre come sia sottile il confine tra l’amore e l’amicizia.

Il punto di forza di questa opera, più che la trama che è molto semplice, è il modo in cui è stato scritto, il modo in cui Nicholls sceglie con attenzione le parole. Ed è proprio la forza di esse, il modo in cui vengono messe nel contesto che scatenano la magia della narrazione che coinvolge ed emoziona. Un vestito color del vento è un racconto cucito con le parole con la stessa minuzia ed attenzione che ci si può mettere nel realizzare un abito.

Nicholls crea una prosa poetica che gioca, accarrezza, accudisce le parole permettendo al lettore di assaporare gli odori e le atmosfere delle campagne di York.

Grazie proprio a questa cura nella forma, ci si sente trasportati da un vento lontano in terre lontane e vicine, sentendosi leggeri e, ad ogni pagina che si sfoglia, sempre più innamorati di questo delicato libro.

Un vestito color del vento esalta l’immaginazione del lettore, con una struttura narrativa interessate ed originale attraverso la quale l’autrice, con perfetta maestria e padronanza, conduce il lettore attraverso lo spazio ed il tempo narrati.

Un abito che diventa metafora di una storia e del libro stesso che, man mano che si va avanti, assume le nostre forme per aderirsi a noi, per trasformarsi nella nostra storia, che continuiamo a fare e disfare fino a che non diventa perfetta.

Sara Prian

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

Rialto, turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare

Rialto (Venezia), lunedì scorso, una giornata normale di flusso turistico nella direttrice Campo San Bartolomeo - San Lio nella prima vera apparizione di caldo estivo. Mai la commessa di un negozio di quella via, una giovane veneziana di 24 anni, avrebbe pensato...

Pensioni: cosa vuol dire Quota 102

Pensioni: sembra segnata la strada, e va verso Quota 102. Ma che cos'è "Quota 102" che va a interessare una platea di 50mila persone in 2 anni? Quota 102 (che arriverebbe al posto di Quota 100 che si esaurisce il 31 dicembre) dall'anno...

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott. Dina Sandon è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...