COMMENTA QUESTO FATTO
 

vaporetto actv affollato di passeggeri a bordo

Caro Direttore,
serbo un bel ricordo del prof. Pasquale Saraceno, eminente economista del secolo scorso e, per quanto mi riguarda, titolare della cattedra di “Tecnica industriale” quando frequentavo l’Università di Ca’ Foscari.

Soleva, per aprirci l’orizzonte della nostra mente, effettuare felici “incursioni” in materie o scienze diverse però attinenti all’argomento che stava trattando.

E tra le altre cose diceva degli oneri indivisibili, dei criteri circa l’amministrazione dei servizi in una città, della natura delle Aziende pubbliche di servizi che esclude, come noto, scopi di lucro e via di seguito.

Ho letto le dichiarazioni di Seno dell’ACTV in ordine alla prospettiva che spetta ai veneziani, nei loro futuri utilizzi dei mezzi di navigazione, circa la “compenetrabilità dei corpi umani” con quelli dei turisti.

Temo proprio che non ci siamo! cordiali saluti

iginio gianeselli

[10/1/2013]

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here