18.1 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Tre 20enni tedeschi ubriachi rubano barca a pescatore, lui li insegue ma amici dei ladri gli spingono l’auto in acqua

HomeNotizie VenetoTre 20enni tedeschi ubriachi rubano barca a pescatore, lui li insegue ma amici dei ladri gli spingono l'auto in acqua

carabinieri barca rubata verona

Disavventura assurda oggi per un pescatore 60enne di Garda, in provincia di Verona. L’uomo è stato costretto ad andare all’arrembaggio di una barca. In realtà la barca era la sua e il gesto è stato obbligatorio per non perderla. Due ladri, infatti, l’avevano rubata.

Il pescatore veronese è riuscito a far arrestare i ladri recuperando il natante, che però ne è uscito malconcio.

All’alba di oggi l’uomo si è accorto che la sua barca era sparita dall’ormeggio dov’era attraccata, così ha cominciato a scandagliare le acque del lago finché ha individuato la sua barca.

E’ sceso dalla vettura e nei pressi del molo ha atteso che la barca si avvicinasse alla costa, con tre giovani a bordo. Quando è cominciato l’inseguimento però, altri ragazzi del gruppo dei ladri hanno spinto la sua auto facendola affondare nel lago.

A quel punto sono arrivati i Carabinieri della stazione di Lazise (Verona) che hanno bloccato l’imbarcazione, già notevolmente danneggiata dai ripetuti urti contro la banchina nel tentativo di riprendere il largo.

Tre 20enni tedeschi, studenti universitari, sono stati arrestati in flagranza con l’accusa di furto aggravato. Erano ubriachi. L’auto del pescatore è stata recuperata dai Vigili del fuoco di Bardolino.

Redazione

[11/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.