7 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Scandali e mazzette: “Il tram va avanti” dice Stifanelli

HomeMestre e terrafermaScandali e mazzette: "Il tram va avanti" dice Stifanelli
la notizia dopo la pubblicità

tram a marghera

Niente stop per i cantieri del tram, nonostante l’uragano che in questi giorni si è abbattuto sul Comune di Venezia. «Andiamo avanti per portare in porto i cantieri per le linee di Venezia e Marghera – spiega Antonio Stifanelli, amministratore di Pmv- Non ci sono delibere di giunta di cui necessitiamo».

Ma dopo i ritardi delle ultime settimane ci sono un paio di novità. La prima è che oggi dovrebbero essere posti i 3 chilometri di rame che sono stati rubati nella zona di Marghera. Stifanelli ha spiegato che ci vorranno 4 settimane per concludere questa parte del lavoro, ma assicura che si farà pressione affinché il tutto si concluda una settimana prima.

La seconda novità è che ora i cantieri per la posa della linea aera di contatto, non interessa solo il ponte della Libertà, ma anche la zona di San Giuliano, dove si lavorerà rispettando due fasce orarie, per non intralciare il traffico cittadino.

Come si legge in un’ordinanza del Comune, non si lavorerà dalle 7 alle 10 verso Venezia e dalle 16.30 alle 19.30 in direzione Mestre.

Quello di San Giuliano sarà un cantiere mobile, delimitato e segnalato con barriere, con tanto di lanterne rosse per i lavori notturni. Questo cercherà di evitare incidenti in una zona trafficata come la rotonda di San Giuliano.

I cantieri avranno il loro inizio alla fine di viale San Marco e procederanno verso il Ponte della Libertà, dove i lavori, come dichiarato da Stifanelli, hanno subito dei ritardi, a causa del grande afflusso di persone per i vari ponti festivi.

L’obbiettivo rimane comunque quello di far giungere il tram a Venezia per fine estate.

Redazione

[16/06/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...
spot

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...
Advertisements

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.