giovedì 27 Gennaio 2022
1.6 C
Venezia

'TORRE LUMIERE NON SI FA' | Italia Nostra per vie legali

HomeVenezia città'TORRE LUMIERE NON SI FA' | Italia Nostra per vie legali

VENEZIA | La torre di 255 metri a Pierre Cardin proprio non vogliono fargliela costruire. O almeno c’è chi, alla faccia della lungimiranza e della modernità , oltre che della possibilità  per Porto Marghera, di darsi una pulita da fanghi inquinanti e ciminiere, non intende recedere. E’ il caso di Italia Nostra che ha deciso di dare battaglia su tutti i fronti al Palais Lumière. E la guerra avrà  come teatro l'aula deitribunali «italiani ed europei», assicura il neo presidente nazionale Marco Parini.

Italia Nostra, con un appello all'Unesco, al ministro dei Beni culturali Lorenzo Ornaghi e alle soprintendenze veneziane presenta a Roma i suoi “10 buoni motivi per dire di no a Cardin”. La costruzione del Palais Lumière, sostiene l'associazione, “va contro le le leggi vigenti”. In ballo, denuncia, ci sono questioni di sicurezza per le persone (“con i suoi 250 metri è troppo vicina allatraiettoria degli aerei che in quella zona volano a 300 metri di altitudine”) e per la vicina città  di Venezia (“il colosso necessita di fondazioni ciclopiche con perforazioni di tre livelli di falde freatiche. Potrebbe essere in gioco la stabilità  della stessa Venezia”). L'ex presidente Carlo Ripa di Meana, non ha dubbi: «Siamo pronti ad una battaglia tosta, ma tutta da giocare. Se si tocca Venezia senza grazia e intelligenza ci si brucia le mani».

Intanto, però, l’ok dell’Enac per il via ai lavori sta per arrivare.

Lucio Saro
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[19/10/2012]


titolo: 'TORRE LUMIERE NON SI FA' | Italia Nostra per vie legali
foto: AMBULANZA FERMA IN ATTESA (REPERTORIO)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

Rottweiler libero in spiaggia azzanna una donna, paura a Jesolo

Il rottweiler ha attaccato e affondato i denti al polso della malcapitata che cercava proprio in questo modo di "parare il colpo".

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

Dottoressa Maria Elena De Bellis sospesa per no al vaccino: 1500 assistiti devono cambiare medico

Dottoressa Maria Elena De Bellis, una professionista stimata alla quale i suoi 1500 assistiti si sono sempre affidati con fiducia. Sarà difficile per i suoi pazienti rinunciare a un rapporto solido e rassicurante, instaurato in un tempo di reciproco affidamento. Eppure quell’ambulatorio...

“Vaporetto da Lido: 7,50 euro e ammassati come animali”

Riceviamo e pubblichiamo. La lettrice prende spunto da una segnalazione precedentemente ricevuta in cui si dice: "Centinaia di persone costrette a stiparsi all’interno di un imbarcadero chiuso nell’attesa di un vaporetto che passa ogni 30 minuti. È stato ridotto il numero di...

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...

C’è chi abusa del nome di Venezia per riempirsi le tasche mentre “schiavi” lavorano per loro. Lettere

Passavo per Campo Santo Stefano attirata dalla bella musica classica sparata a tutto volume. Ho scorto un banchetto addobbato con fiori e circondato da uomini in tuxedo e donne in abiti d'atelier. Dapprima pensai fosse una sorta di celebrazione dell'antistante Istituto...

Ore 12, settanta persone al Pala Expo si alzano in piedi e si mettono a cantare: è il coro della Fenice che ringrazia il...

Come in un flash mob, bello perché sorprende ed emoziona. Improvvisamente e inaspettatamente 70 persone, che parevano in attesa del proprio turno, a mezzogiorno si sono alzate in piedi e si sono esibite per mezz'ora a sorpresa, in mezzo allo stupore degli...

Quando i no vax finiscono in ospedale e cambiano idea sul vaccino. Di Andreina Corso

Aumentano di giorno in giorno le persone contrarie al vaccino, colpite dal Covid, che dopo un’esperienza ospedaliera traumatica scelgono di vaccinarsi e cercano di convincere gli altri a fare altrettanto. Quando la malattia ancora non ti tocca, quando ti è sconosciuta la...

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...