6 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

Tintura l’Oreal per capelli difettosa, l’Adico avverte i consumatori

HomeNotizie NazionaliTintura l’Oreal per capelli difettosa, l’Adico avverte i consumatori
la notizia dopo la pubblicità

capelli tinture pericolose

La tintura per capelli Inoa Ultra Blond di L’Oréal Professionnel avrebbe causato disagi alla capigliatura di circa una sessantina di donne, lo rende noto l’Adico (Associazione Difesa dei Consumatori) ed è quindi consigliabile a chi l’avesse in casa, di non usarla.

Lanciata sul mercato nel maggio scorso, assicurando di trattare i capelli con la massima delicatezza e di curarli, avrebbe finito per rovinarne molti. Non solo tra le clienti fai da te che applicano la tintura a casa, bensì anche nei saloni di bellezza. Le malcapitate avrebbero raccontato di aver perso i capelli subito dopo l’uso, durante la fase del risciacquo, trovandosi in mano degli interi ciuffi di capelli.

“Si tratta di rottura dei capelli. I danni sono molto limitati. A tutti i casi che ci sono stati segnalati stiamo dando soluzioni personalizzate”, così si difende Filippo de Caterina, direttore della comunicazione istituzionale di L’Oréal Professionnel.

Essendo esiguo il numero delle clienti danneggiate, l’azienda non si è nemmeno premurata di diramare pubblicamente qualche avvertenza in merito, anche se lo stesso De Caterina segnala la pubblicazione on line di un avviso, che secondo Adico però è mal evidenziato.

Sul totale delle vittime non vi è ancora un numero preciso, in Italia probabilmente una ventina di persone, così dichiara la stessa L’Oréal Professionnel, che ha tuttavia iniziato a condurre delle analisi.
Ora saranno da stabilire le cause, quante vittime di preciso ci siano state e le misure da adottare.

Chi ha utilizzato la tintura e non l’avesse ancora comunicato è comunque pregato di segnalarlo alla L’Oréal Professionnel tramite il numero verde 800-018693 (attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 18) o tramite posta elettronica: [email protected]

Alice Bianco

[11/10/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

“Vi invidio colleghi sospesi, passerete Natale a casa”: la lettera di una dottoressa in prima linea. Di Andreina Corso

Lettera di una dottoressa che combatte il Covid in prima linea ai colleghi sospesi: "Passerete Natale con i cari e poi tornerete al lavoro"

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...

La confessione di chi è “scappato” da Venezia: “Vetrerie, portieri, bugie…”. Lettere al giornale

In risposta alla lettera al giornale: "Il lusso dei grandi alberghi veneziani porta ricchezza? La confessione di Jacopo, portiere per 5 anni". Il sistema delle vetrerie è stato creato grazie alle sale, praticamente dei supermercati del vetro ( dove gira anche vetro...

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

Jesolo: cani in spiaggia, perché in pochi rispettano le regole? Perché nessuno le fa rispettare?

Come ogni anno, decido di trascorrere qualche giorno di vacanza a Jesolo con la mia compagna e il nostro bimbo di un anno e mezzo. Dato che non abbiamo esigenze particolari, andiamo in spiaggia libera, in modo da avere più spazio...

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Venezia da oggi ha il ticket di ingresso. Potrà arrivare a 10 euro

Gli indotti che l'amministrazione potrà incassare riguarderanno verosimilmente i visitatori che arrivano con: grandi navi, autobus gran turismo, lancioni provenienti da altri comuni, treni, auto private, ecc.

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva