18.2 C
Venezia
martedì 03 Agosto 2021

The Amazing Spider man 2, Peter Parker tra due minacce

HomeCinemaThe Amazing Spider man 2, Peter Parker tra due minacce

the amazing spider man 2

Con Marc Webb ancora al timone, torna The Amazing Spider man 2 – Il potere di Electro, in un’opera ancora una volta fedele ai fumetti, che ci regala un supereroe sempre più umano in un’analisi del tempo in cui non manca l’azione e i momenti di romanticismo.

Peter Parker (Andrew Garfield), all’alba del diploma, dovrà dividersi tra l’amore per Gwen (Emma Stone) e le due minacce che New York è costretta ad affrontare. Electro (Jamie Foxx) e Green Goblin (Dane DeHaan) uniranno le forze per sconfiggere Spider-man e dominare la città.

Se c’è una cosa che la saga di Webb ha è l’umanità. Sì perché il nostro Spidey è il più umano dei supereroi Marvel, è quello con cui ci si può rapportare maggiormente e ancora di più in questo secondo capitolo dove, con la piena conoscenza e gestione dei propri poteri, Peter Parker deve confrontarsi con i sentimenti, con la paura di perdere chi si ama e soprattutto con la fugacità del tempo.

Tutta la pellicola, infatti, è una grande questione di tempismo, di timing e di dosaggio. Marc Webb lo sa bene e riesce a trasferire una delle tematiche del film anche nella struttura narrativa, calibrando il plot principale con i di diversi strati delle sub plot, riuscendo lì dove Sam Raimi aveva fallito con il terzo capitolo della prima saga con Tobey Maguire.

The Amazing Spider man 2 non è l’uomo ragno classico, come quello nei fumetti, che si diverte a combattere il crimine, che è un ragazzo prima di tutto e proprio per questo le persone che ama hanno un ruolo assolutamente centrale.

Ma ogni cosa ha il suo tempo ed il timing diventa assolutamente perno centrale su cui ruota l’intera vicenda. Arrivare in tempo oppure no, cambia la vita in maniera totale a Peter Parker. Ogni incontro, fatto in quel determinato istante, permette a Spider-Man di arrivare esattamente in quel punto della sua vita e Webb crea una pellicola che segue questa direzione.

La struttura narrativa di questo secondo capitolo procede, infatti, come una scatola ad incastri, dove la molteplicità di diversi pezzi di tempo e spazio, stralci di vita del protagonista, riescono ad intrecciarsi, a trovare una loro intelligente collocazione, man mano che si raggiunge il finale, apprezzando, ancora una volta, il lavoro dei tre grandi sceneggiatori Alex Kurtzman, Roberto Orci e Jeff Pinkner.

Ed è proprio quando i due villain della pellicola, Electro e Green Goblin, si incontrano che il piano del coinvolgimento visivo e quello emozionale, che avevano un po’ viaggiato parallelamente, si fondono raggiungendo lo zenit, in una scena finale alla torre dell’orologio, con il tempo che torna a fare da padrone, fortemente simbolica e accattivante.

Dal punto di vista tecnico The Amazing Spider man 2 è di livello altissimo, con sequenze pindariche-vertiginose-adrenaliche, esaltate dal 3D, che portano lo spettatore a sentirsi parte dello skyline newyorkese. La bravura di Webb sta nel creare scene d’azione sempre diverse senza cadere mai nel ripetitivo. Questo perché ogni battaglia è vista dal punto di vista delle emozioni di Peter Parker, è lui a guidare la mano del regista e portarlo a mostrarci certi aspetti del combattimento piuttosto che altri. E la stessa cosa fa la colonna sonora di Hans Zimmer, aiutato anche da Pharrell Williams, che sottolinea proprio le caratteristiche delle sequenze e dei personaggi in una evoluzione dinamica e continua.

Con la giusta dose di ironia, romanticismo e azione, The Amazing Spider man 2, si allontana ancora di più dalla storica saga di Raimi, prendendo una propria direzione ed una sua solida identità, approfondendo così i temi del primo capitolo, completandoli, per poi ripartire, come le lancette di un orologio, con le basi per la prossima avventura.

[24/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.