Tentato stupro in treno: sale a Verona e un marocchino le salta addosso

546

stazione verona porta nuova interno treni

Tentato stupro ieri sul treno regionale Verona-Milano. La violenza ad opera di un marocchino di 31 anni, poi arrestato dalla polizia ferroviaria di Peschiera del Garda (Verona) con l’accusa di tentata violenza sessuale.

Il marocchino è stato bloccato sul treno regionale Verona-Milano dagli agenti, allertati dal capotreno che aveva soccorso una giovane donna, che tra le lacrime aveva raccontato di essere
stata aggredita e molestata sessualmente da un uomo.

La ragazza, 28enne, appena partita dalla stazione di Verona Porta Nuova ed è stata aggredita dallo straniero che l’ha avvicinata con i pantaloni abbassati ed i genitali fuori e poi l’ha afferrata per i capelli, iniziando a metterle le mani addosso tra le parti intime.

La giovane è riuscita, dopo vari tentativi, a divincolarsi e a fuggire, chiedendo aiuto ad un ferroviere.

Il giudice ha convalidato l’arresto per il marocchino, disponendo la misura dei domiciliari.

Paolo Pradolin

[12/02/2014]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here