0.2 C
Venezia
martedì 30 Novembre 2021

Tagli Actv a Venezia centro storico, Bergamo rassicura

HomeNotizie Venezia e MestreTagli Actv a Venezia centro storico, Bergamo rassicura
la notizia dopo la pubblicità

bergamo comune

Chi aveva quantificato il “danno” era stato il capogruppo della Federazione della Sinistra in Comune, Sebastiano Bonzio, che aveva protestato per i tagli che sarebbero derivati dai nuovi accordi e riorganizzazioni dell’Actv. In pratica, secondo l’ipotesi, sarebbero state previste: la soppressione delle linee 10 (diretto Lido – San Marco) e 22 (Punta Sabbioni – Ospedale – Tre Archi). Tagli alla linea 3 (Diretto Murano). La linea 6 (Lido – Piazzale Roma) tagliata in alcuni orari. Il ferry (linea 17) tagliato in alcune corse. Linea N (notturno Piazzale Roma – Rialto – Lido) ogni 30 minuti nel tratto centrale del canal Grande e da 40 a 60 minuti dopo l’una e 40.

Invece, è emerso oggi che la riduzione del servizio di navigazione Actv riportata dalla stampa locale e oggetto di un’interpellanza del consigliere comunale Sebastiano Bonzio non ci sarà. A garantirlo è l’assessore comunale alla Mobilità e Trasporti, Ugo Bergamo, che ha così voluto fugare i legittimi timori che la notizia ha suscitato tra i cittadini.

“Mi preme smentire – ha affermato Bergamo – che l’accordo Actv per il nuovo contratto integrativo equivale a tagli dell’esercizio di navigazione: si tratta di due questioni totalmente separate, che non possono essere collegate. L’accordo sindacale che è stato siglato è un atto importante, un segno di grande maturità dei lavoratori, dell’azienda e del sistema città in generale. E’ stato richiesto un sacrificio per il recupero della produttività che non ha eguali in Italia e va sottolineato il grande senso di responsabilità di sindacati e lavoratori nell’aver contribuito al risanamento dell’azienda”. La riduzione dei servizi è legata invece alla questione dei trasferimenti per il trasporto pubblico da parte della Regione Veneto.

Bergamo ha infatti ricordato che, per quanto riguarda il solo settore della navigazione, si è passati da un corrispettivo regionale di 57milioni di euro nel 2010 a 43milioni 300mila nel 2013, che, per il 2014, potrebbe scendere ulteriormente a meno di 41milioni. Questo significa una riduzione di 111mila ore di moto. “Si tratta – ha detto Bergamo – di scelte scellerate e immotivate del Consiglio Regionale, da noi impugnate davanti a tutti gli organi competenti, finché possibile, che hanno infierito in modo pesante sul settore. In queste condizioni per garantire un servizio adeguato alle esigenze della città si devono fare miracoli”.

L’assessore ha allora spiegato che Comune e Actv hanno comunque previsto di provvedere ad una mancata copertura pari a 100mila ore/moto, certi che almeno le rimanenti 11mila, pari a 1milione 200mila euro, verranno finanziate dalla Regione. Questo perché, ha riferito Bergamo, “vi è stata l’assicurazione, da parte dell’assessore Chisso, che in sede di assestamento di bilancio, avrebbe trovato i contributi necessari da dedicare alla navigazione”.

“Personalmente – ha concluso Bergamo – ho troppa fiducia e stima per l’assessore Chisso, per pensare che venga meno agli impegni presi proprio per la sua città, ma se così fosse, le linee resteranno inalterate, perché daremo ad Actv gli strumenti per farlo”.

Paolo Pradolin

[18/10/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Viale San Marco, a Mestre, perde la sua storica pasticceria Corona

La Pasticceria Corona, di Raffaella e Fabio, fino ad oggi a Mestre, in Viale San Marco, si trasferisce a Fossalta di Piave.

Dramma sul campo di calcio nel sandonatese: 17enne sviene e non si sveglia più

Christian Bottan, 17 anni, è svenuto sul campo da gioco. Con il passare dei secondi il malore ha assunto una valenza sempre più drammatica.

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...

Green Pass obbligatorio: quali sono le regole

Green Pass obbligatorio, la guida: tutte le regole. Dove non si entra senza, come procurarselo, quanto dura, ecc...

Tornelli a Venezia nel 2022 perché quest’anno è invasione di turisti

Venezia quest'anno sta subendo una vera e propria invasione di turisti, tornati in massa come e più del 2019, per questo dal 2022 arriveranno i "tornelli". La misura è stata annunciata dal sindaco, assieme alla prenotazione e ad una 'app'....

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

Lettera ai veneziani: Non vedete lo scempio in cui state riducendo la vostra città?

Accludo una fotografia emblematica del disastro che state combinando nella vostra città (Venezia, ndr). A un primo esame si potrebbe pensare che si tratta della foto di qualche bazar in Medio Oriente o un mercatino in centro America o Africa, invece corrisponde...