lunedì 17 Gennaio 2022
3.7 C
Venezia

SVENTA FURTO SU BANCARELLA, IL LADRO LE INCENDIA IL FURGONE

HomeMestre e terrafermaSVENTA FURTO SU BANCARELLA, IL LADRO LE INCENDIA IL FURGONE

NOTIZIE MESTRE | Vendetta infame scoperta dai Carabinieri della Stazione di Marcon che hanno denunciato in stato di libertà  due ragazzi di etnia Sinti domiciliati in zona, un maggiorenne ed un minore, ritenuti responsabili aver incendiato un furgone.
La premessa ai fatti è avvenuta in marzo, nel corso del mercato settimanale di Mira: una commerciante ambulante si accorge che nel vicino banco di vendita un giovane sta cercando di rubare della merce esposta, senza che il collega venditore se ne fosse accorto: il senso civico, e forse il sentimento di colleganza con l’altro commerciante, la spingono ad intervenire e porre fine al furto. L'autore del furto sventato, però, le promette vendetta: “Te ne pentirai”.Le giornate passano e martedì sera la signora parcheggia come sempre il suo furgone sotto casa, a S. Liberale di Marcon ed entra in casa. Poco dopo un vicino si accorge che il suo mezzo parcheggiato fuori sta andando a fuoco ed avvisa la proprietaria, che chiama i Vigili del Fuoco e i carabinieri.
A tutti pare un gesto doloso, tanto più che sull'asfalto vi sono tracce di benzina, e alla donna viene in mente la minaccia del ladro di un mese prima.

Le indagini cominciano a trovare riscontri: l'auto del responsabile, infatti, viene ricordata da un testimone nel luogo e nell'ora dell'incendio.
La strada intrapresa è quella giusta e i militari, dopo poche ore, non solo trovano l’auto descritta, ma nelle immediate vicinanze rinvengono una tanica di benzina mezza vuota e con evidenti tracce di recente sversamento; a quel punto, identificato il proprietario, un ragazzo maggiorenne di etnia sinti, questi viene messo alle strette e si scopre che è stato aiutato anche da un minore, coinvolto per appagare il desiderio di vendetta covato per settimane.

Per i due scatta la denuncia in stato di libertà , essendo trascorsa la flagranza del reato, mentre nei confronti della donna è già  partita una doverosa gara di solidarietà , affinché non passi il messaggio che fare il proprio dovere civico, anziché girare la testa dall’altra parte, possa portare a conseguenze deleterie.


[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[21/04/2013]


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Vaporetti Actv Venezia: torna la Linea 2 fino a Lido

Actv implementa più corse: Linea 2 adesso arriva fino a Lido e ci sono corse supplementari 5.1 2 5.2.

Mobbing e lavoro. Quando il mobbing è «illusione». Perché promesse di vari avvocati sono spesso «processualmente» irrealizzabili

Questo breve articolo non ha come scopo quello di citare giurisprudenza complessa o iniziare discorsi astratti e bizantini sul mobbing che non servono ad altro che a tediare il lettore nella migliore delle ipotesi o a creare false aspettative nella peggiore....

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

Salvate Venezia: i vip contro lo sfruttamento selvaggio che uccide la città

Sotto la spinta di Venetian Heritage, benemerita associazione già intervenuta tante volte generosamente per aiutare la salvaguardia, Mick Jagger, Francis Ford Coppola, James Ivory, Wes Anderson, Tilda Swinton, il direttore del Guggenheim Museum Richard Armstrong, l'artista Anish Kapoor scrivono a politici e amministratori.

Quando la città è troppo affollata di visitatori: “Venezia la si vuole piena di turisti”. Lettere

In risposta alla lettera: "A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani". Venezia la si vuole piena di turisti !!! Questo e’ il business. Dai ragazzi, guardatevi negli occhi. Io a Venezia ci vivo da non Veneziano: le...

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

Come e’ morta Marilyn Monroe? giallo risolto dopo 51 anni in un libro

La Morte di Marilyn Monroe è uno dei più grandi misteri che costellano la storia americana. Ora, dopo 51 anni, la verità su Come e' morta Marilyn Monroe, venuta a mancare il 4 agosto del 1962, potrebbe essere svelata da un...

“Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai veneziani di adesso”. Lettere

In risposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei ‘venezianassi’. Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai soli veneziani, specialmente quelli di adesso che non l’hanno davvero fondata. Tanto sbraitano contro il turismo /petrolio della città, ma in fondo cos’altro...

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

Corre per prendere il battello: infarto a bordo, non c’è niente da fare

Corre per prendere il battello, poi per l'imperscrutabile evolversi di quell'equilibrio precario che è lo stato di salute di ognuno, ha un attacco e, purtroppo, muore. Luciano Molin, 67 anni, è deceduto ieri a bordo di un battello dell'Actv. Attorno alle 15 l'uomo,...

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...