20.1 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Spagna fuori, celebriamo la morte del tiki taka. Di Mattia Cagalli

HomeCalcio,facciamo il punto. Di Mattia CagalliSpagna fuori, celebriamo la morte del tiki taka. Di Mattia Cagalli

Mondiali Spagna va fuori, Cile avanti

Il Tiki-taka è ufficialmente morto e oserei dire… Finalmente!

Il metodo di gioco spagnolo, il più noioso e sopravvalutato di sempre, è ormai storia passata e in questo 2014 abbiamo avuto il colpo di grazia.

La Spagna ha ricevuto il primo avvertimento durante la Confederation Cup, quando in finale contro il Brasile, ha subito un 3 a 0 senza appello.

Quella partita doveva far pensare l’allenatore Del Bosque che invece, è andato dritto per la sua strada, sostenendo più volte che quel modo di giocare è un modo di essere insito degli spagnoli.

La seconda avvisaglia è stato il campionato deludente del Barcellona, che dopo anni non ha vinto nulla e in alcune sfide è parso addirittura una squadra mediocre.

Può essere vero, come sostengono i sostenitori della superiorità calcistica spagnola, che ben cinque squadre sono arrivate alle semifinali e finali Europee ma nessuna di queste applica il tiki-taka. Anzi.. Ancellotti lo ha umiliato.

Il Bayern Monaco dal Real Madrid ha incassato cinque goal in due partite e non è mai riuscito a ribattere al gioco della squadra di Ancellotti.

Eppure anche davanti all’evidenza, sembra che gli spagnoli non vogliano cedere alle loro convinzioni.

Invece servirebbe un nuovo corso, soprattutto tattico e non tanto negli uomini perché, la Spagna è una fucina di talenti provenienti dalle giovanili.

Se i campioni del Mondo in carica subiscono la maledizione di gironi, come la Francia nel 2002 e l’Italia nel 2010, il Brasile non se la passa meglio.

La squadra carioca è probabilmente la peggiore degli ultimi vent’anni e lo si vede sul campo.

Un esordio difficoltoso e con aiutinho contro la Croazia e soprattutto uno zero a zero contro il Messico che rende la qualificazione un po’ più interessante.

Il problema verdeoro è la mancanza di veri talenti a parte Naymar e di una squadra che non sembra nemmeno avere un vero gioco.

Sicuramente, spinti dal pubblico di casa e non solo, i brasiliani arriveranno molto lontano nel torneo ma al momento risultano una delle delusioni del torneo.

La strada è ancora lunga e il clima influenzerà molto le gare; le squadre dovranno essere brave a dosare le forse e il ritmo.

Dovrà essere il pallone a correre sul campo e non i giocatori. Altrimenti resisteranno solamente per i primi quarantacinque minuti.

Una cosa però è probabile, per la prima volta una squadra europea potrebbe vincere dall’altra parte dell’emisfero… E vedendo questa Germania… Basta che non incontri l’Italia.

Un ultimo appunto all’organizzazione brasiliana che, ha fatto passare un gruppo di tifosi cileni senza biglietto in sala stampa ma ha bloccato Diego Armando Maradona all’ingresso. Pur essendo provvisto di tessera stampa.

La scusa ufficiale è che ha sbagliato ingresso (ma non potevano indicargli quello corretto?) ma è molto più probabile che lo considerino un personaggio scomodo… Soprattutto per il presidente Fifa Blatter.

Mattia Cagalli

[20/06/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.