25.1 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

Sochi, Giochi Invernali al via oggi. Un lavoro enorme, biglietto da visita di Putin

HomeCronacaSochi, Giochi Invernali al via oggi. Un lavoro enorme, biglietto da visita di Putin

olimpiadi di sochi giochi invernali

I Giochi Invernali di Sochi sono al via oggi, con il loro carico di significati, suggestioni e simbolismi.

Vladimir Putin li apre questa sera allo Stadio Fisht, cuore della città sorta dal nulla per sua volontà.

Prepariamoci ad una cerimonia inaugurale sfarzosa e rutilante, in linea con il personggio, che coglierà l’occasione per dare il via ad una ambiziosa operazione politica e mediatica .

Sochi non sarà solo un’Olimpiade, ma lancerà il messaggio di un’organizzazione di grande capacità organizzativa, grandeur e proiezione globale, che nel disegno di Putin deve restituire alla Russia il suo rango di potenza mondiale e celebrarne in lui il leader.

Ci sarà comunque delusione nel cuore di Putin, di fronte alla defezione di leader stranieri importanti come Barack Obama, Angela Merkel, François Hollande e David Cameron, che hanno deciso di marcare un punto polemico verso i suoi atteggiamenti discriminatori nei confronti delle minoranze, in particolare quelle gay. Ma questa sera in tribuna d’onore Putin, dopo la fatica di un’impresa colossale, sarà circondato da una sessantina di capi di Stato e di governo. Ci saranno fra gli altri il presidente cinese Xi Jinping, i premier di Giappone e Turchia, Shinzo Abe e Recep Erdogan, il re olandese Guglielmo-Alessandro e ciò basterà a Putin per confortarsi.

Enrico Letta sarà presente, in quanto «invitato personalmente da Putin» come ha ricordato ieri il presidente del Coni Giovanni Malagò, e il nostro premier ha già annunciato di voler esprimere con forza e chiarezza la propria contrarietà a ogni discriminazione verso i gay. E probabilmente il presidente del Consiglio lo farà domattina, incontrando i media a Casa Italia.

Quanto al segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, che questa sera porterà per un breve tratto la torcia olimpica, ha approfittato ieri del suo intervento davanti al Comitato Olimpico Internazionale, per condannare duramente «ogni attacco contro lesbiche, gay, bisessuali o transex». Senza citare esplicitamente la recente legge russa, che mette al bando ogni propaganda di rapporti sessuali non tradizionali: «So che qui ci sono state delle controversie sul tema, ma ho apprezzato le assicurazioni del presidente Putin, che atleti e spettatori di ogni orientamento sono i benvenuti a gareggiare e assistere ai Giochi di Sochi» ha detto Ban Ki-moon.

Paolo Pradolin

[07/02/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.