20.4 C
Venezia
domenica 26 Settembre 2021

Shopping a Venezia tra gioiellerie e boutique con carte di credito false

HomeNotizie Venezia e MestreShopping a Venezia tra gioiellerie e boutique con carte di credito false

carte di credito

Shopping a costo zero per un furfante nordafricano che in questi giorni è stato sorpreso dai Carabinieri, mentre acquistava costosi gioielli e orologi nelle più importanti boutique e gioiellerie del centro città. Le carte di credito con cui effettuava i pagamenti erano però clonate.

L’arresto del 25enne nigeriano, è avvenuto martedì mattina. I militari sono stati avvertiti dai commercianti che un cittadino straniero si aggirava con fare sospetto nel centro storico, gironzolando fra i negozi delle grandi firme e le gioiellerie importanti. Ecco quindi che dopo averlo individuato, i Carabinieri hanno iniziato a pedinarlo ed hanno constatato l’atteggiamento ambiguo.

Entrato alle 13 all’interno di una gioielleria, ha cercato di comperare diversi oggetti preziosi usando una delle carte di credito clonate, ma proprio mentre stava per pagare, i militari sono intervenuti. Oltre alla carta contraffatta, di falso vi era pure il documento d’identità che il ragazzo stava esibendo alla commessa.

Perquisito, il 25enne è stato trovato in possesso di altre quattro carte di credito clonate e un altro documento falso. A quel punto i Carabinieri l’hanno portato nella vicina caserma di San Zaccaria.

Su disposizione del pm, il ladro, che aveva già commesso in precedenza reati contro il patrimonio, è stato trasferito nel carcere di Santa Maria Maggiore per i reati di ricettazione, indebito utilizzo di carte di credito, possesso e utilizzo di documenti di identificazione falsi ed è in attesa della convalida dell’arresto e del processo per direttissima.

Alice Bianco

[05/12/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor