22.7 C
Venezia
sabato 31 Luglio 2021

Separazione Mestre – Venezia, lettera al Commissario Straordinario Zappalorto

HomeLettere Separazione Mestre - Venezia, lettera al Commissario Straordinario Zappalorto

code ponte libertà

OGGETTO: richiesta di parere del Commissario Straordinario per il Consiglio Regionale sulla proposta di legge di iniziativa popolare per l’autonomia dei due comuni di Mestre e Venezia.

I due comitati promotori della proposta di legge per l’autonomia dei comuni di Mestre e Venezia, Movimento per l’Autonomia Amministrativa di Mestre e della Terraferma “Piero Bergamo” e Comitato Mestre e Venezia due grandi città, hanno da subito condiviso la battaglia autonomista per salvare il futuro ciascuna delle due città e l’iter necessario per l’indizione del referendum, che è ora giunto ad un punto cruciale.

La prima commissione del Consiglio Regionale, infatti, ha esaurito la propria istruttoria sull’ammissibilità della proposta di legge regionale di iniziativa popolare per lo scorporo del Comune unico di Venezia nelle due realtà di laguna e terraferma.

Sono state inviate le raccomandate per acquisire il parere, obbligatorio ma non vincolante, Suo e della Presidente Francesca Zaccariotto.

La volontà popolare affinché venga indetto il referendum consultivo in tempi rapidi è attestata non solo dalle 9.000 firme già raccolte e depositate in Regione dai due comitati promotori, ma anche dai cittadini e dalle cittadine che tuttora chiedono ai gazebo autonomisti di poter apporre la propria firma a supporto dell’iniziativa.

Sottolineiamo che, qualora non proseguisse in modo spedito l’iter referendario, anche acquisendo i pareri di tutti gli interessati ai fini della votazione di meritevolezza, si rischierebbe un particolare intrico istituzionale.

Va, infatti, evitato, a nostro avviso, l’accavallamento con le elezioni amministrative e con la successiva ripresa dell’iter istitutivo della città metropolitana di Venezia.

La Presidente Zaccariotto si è dimostrata sensibile all’argomento e ha già dato parere favorevole alla meritevolezza del referendum.

Riteniamo, dunque, che anche Lei, Commissario Straordinario Vittorio Zappalorto, possa, responsabilmente, provvedere a licenziare in tempi stretti il Suo parere, favorevole o contrario che sia.

I comitati sottolineano l’importanza della Sua opera libera e oculata, al fine di risanare i conti pubblici, devastati da decenni di cattiva amministrazione unitaria del Comune.

Proprio per il Suo ruolo super partes e di garanzia, siamo certi che non si presterà a fare trascorrere troppo tempo prima di presentare alla Regione il proprio parere, obbligatorio ma non vincolante.

Abbiamo, infatti, sentito che sarebbe Sua intenzione ascoltare, sul punto, anche l’opinione dei partiti: trattandosi di opinione non strettamente necessaria, ci preoccupiamo che qualche partito non sfrutti l’occasione per far perdere tempo, con le conseguenze esiziali già sopra esposte, non solo per il nostro referendum, ma anche, a cascata, per le elezioni amministrative e per la città metropolitana.

I Comitati chiedono, al contrario, di essere sentiti già da tempo: ci dispiace non ci sia stata la possibilità di audire il nostro parere già prima della pausa estiva.

Restiamo, in ogni caso, disponibili in qualsiasi momento per presentarLe argomentazioni pro e contro, dossier di dati politico-amministrativi e per fornirLe accesso ad articoli e precedenti contenuti nelle nostre banche dati, consentendoLe così di dare un parere consapevole in tempi rapidi.

La ringraziamo per la cortese attenzione e restiamo in attesa di un riscontro e della fissazione di un appuntamento.

Stefano Chiaromanni
– Movimento per l’Autonomia Amministrativa di Mestre e della Terraferma “Piero Bergamo”

Marco Sitran
– Comitato “Mestre e Venezia due grandi città”

[04/08/2014]

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.