Grandi Navi a Venezia, Senato approva piano

ultimo aggiornamento: 08/02/2014 ore 16:18

113

grandi navi a venezia

Il Senato ha detto sì al Piano Grandi Navi in laguna. Ieri nell’aula di Palazzo Madama, i senatori hanno discusso e tra gli ordini del giorno vi era anche il problema passaggio Grandi Navi a Venezia, approvato e articolato in quattro punti con un termine di tre mesi ed inizio dei lavori il più presto possibile.

Nella discussione precedente, a novembre, il Governo aveva chiesto modifiche al piano, essendo non state accettate dal Senato e ieri l’Aula l’ha ratificato con 229 voti favorevoli, nessun no e due astenuti.

L’iter di attuazione del Piano prevede: di ‘’assicurare che tutte le soluzioni presentate dai vari soggetti, pubblici e privati, siano preliminarmente e contemporaneamente comparate e considerate in sede di valutazione ambientale, a prescindere dallo stato di avanzamento progettuale, con le normali modalità (Via (Valutazione di impatto ambientale) e Vas (Valutazione ambientale strategica) attraverso un processo trasparente e partecipato e sentita la commissione per la salvaguardia di Venezia.’’

Nel valutare comparando le soluzioni, si chiede che vengano tenute in considerazione: ‘’ la compatibilità ed impatto ambientale; la rapidità d’esecuzione; la flessibilità, gradualità e reversibilità; l’impatto sull’economia di settore nella fase transitoria e continua dell’offerta crocieristica; le risorse da impiegare; la sostenibilità economica e ambientale di lungo periodo e il rispetto delle normative vigenti”.

Dai 30 giorni ai tre mesi di tempo per presentare un piano con le soluzioni/e più idonee/a ed infine il Governo si impegnerà, una volta valutata la scelta più adatta, a far sì che inizino subito i lavori. Tanti gli impegni presi dal Governo e intanto cresce l’attesa di veneziani e non per capire finalmente quale soluzione sia la migliore per Venezia.

Alice Bianco

[07/02/2014]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here