18.9 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

Seedorf: ‘Si può prendere un virus, io sono la cura’. E i giocatori cominciano l’allenamento prendendosi a cavallo

HomeCalcioSeedorf: 'Si può prendere un virus, io sono la cura'. E i giocatori cominciano l'allenamento prendendosi a cavallo

seedorf galliani al milan coppe trofei

Clarence Seedorf, nuovo allenatore del Milan, ha già scelto il titolo per la svolta: «Il dna non si perde, si può prendere qualche virus, ma l’antivirus sta già arrivando». Lo porta lui, ovvio.

Il calcio e il lavoro di Clarence è sul modello brasiliano: allegria. «Che rende le gambe più leggere e i pensieri più puliti» oltre a far ritrovare il piacere di divertirsi e divertire il pubblico.

«il Professore», com’è stato soprannominato, fa di tutto per dare un’immagine del Milan non depressa: «La classifica è una brutta bestia, soprattutto se la si guarda troppo: io ne parlerò poco». E accade che i primi 15’ di allenamento aperti ai giornalisti sono cominciati con i rossoneri che giocavano a rincorrersi con un fazzoletto verde, e per mettersi in salvo dovevano saltare sulle spalle di un compagno: uno di quegli esercizi che vengono etichettati come «team building», e che anche le aziende propinano ai propri manager per cementare l’unione del gruppo.

Seedorf ha un’idea precisa sul rapporto con i giocatori: a lui piace il dialogo, da giocatore si lamentava se non gli venivano date spiegazioni e ora non se ne scorderà: «I giocatori mettono a disposizione le loro idee e sono utili».

Il dialogo non poteva non cominciare da Mario Balotelli: «È un ragazzo molto dolce, tutti sappiamo le sue qualità, io sono qui per sostenerlo. Ho visto una grandissima disponibilità da parte sua».

Seedorf ha già fatto sapere come giocherà il suo Milan: «Userò il 4-2-3-1, ma la filosofia è molto più importante del modulo: vorrei sfruttare le qualità che la squadra ha davanti. Le amnesie in difesa? Non voglio guardare indietro». E stasera contro il Verona? «Loro vanno rispettati, ma in casa nostra dobbiamo far sentire il nostro peso».

Roberto Dal Maschio

[19/01/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.