19.1 C
Venezia
martedì 03 Agosto 2021

Scuole sporche, iniziata la mobilitazione dei genitori

HomeLido di VeneziaScuole sporche, iniziata la mobilitazione dei genitori

proteste scuole sporche genitori in corteo

Tutti uniti contro l’emergenza ‘’scuole sporche’’. È iniziata oggi la mobilitazione dei genitori e bambini degli istituti del veneziano, per manifestare il diritto dei propri figli di studiare in ambienti scolastici puliti.

Alla scuola Diaz di Venezia, si è già riunita all’ingresso una schiera di genitori per preparare la grande manifestazione di sabato, mentre alla Manzoni, nel pomeriggio, si terrà un’assemblea.

Numerose sono le riunioni in programma per oggi. A Spinea alle 16 e 30 nella sala consiliare del Comune, è prevista la ‘’merenda di protesta’’, iniziativa che si terrà anche a Murano e Burano. Davanti ai cancelli della scuola Santa Barbara di Chirignago invece, oltre alle merende, i genitori distribuiranno anche volantini informativi ai passanti.

Molto più spettacolare l’idea di alcune mamme degli istituti di Mira, che stanno pensando se entrare a scuola con delle mascherine bianche sulla bocca. Così come a Marghera, al Grimani, dove mamme e papà si daranno appuntamento, insieme ai loro figli, per un flash mob con striscioni al seguito.

In mattinata nel frattempo, alcuni parlamentari veneti, si incontreranno con una rappresentanza delle organizzazioni sindacali e delle lavoratrici della Manutencoop, per cercare di trovare una soluzione al problema mancanza fondi per le pulizie, che si ripresenterà agli inizi di marzo.

Oggi quindi il via ai numerosi incontri informativi nelle scuole, organizzati da ogni singolo comitato genitori, ma sabato 15 febbraio è la giornata clou: dalle 10 e 30, manifestazione pubblica nel piazzale della Stazione Santa Lucia di Venezia. Invitati genitori, bambini e cittadini tutti.

Alice Bianco

[10/02/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.