Scuole sporche, incontro a Treviso tra genitori e Ministro dell’Istruzione

ultimo aggiornamento: 19/10/2014 ore 19:29

105

scuole sporche venezia bidelli addetti pulizie

Risultato positivo quello ottenuto a Treviso, dal comitatone genitori (della Marca e del veneziano) presentatisi ieri davanti alla scuola media L. Coletti di San Liberale (Tv), per far presente al neo premier Matteo Renzi l’emergenza ‘’scuole sporche’’.

L’Assessore alle Politiche Educative, Tiziana Agostini, assieme ai rappresentanti dei genitori, ha potuto incontrare il Ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, giunto a Treviso assieme al Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti e il Presidente del Consiglio.


Nel faccia a faccia, l’assessore ha illustrato la situazione di disagio e la sporcizia in cui versano le aule scolastiche degli istituti della Provincia e la neo ministra ha assicurato che ne era già a conoscenza e che si sta lavorando ad una soluzione.

Il neo Ministro Giannini, sotto indicazione dell’assessore Agostini, ha poi incontrato alcuni dei rappresentanti dei genitori (Valentina Serena, Nicola Bon, Roberto Longo ed Angelo Pierobon) dichiarando di aver già steso alcuni dei provvedimenti d’urgenza, che esecutivi da sabato 1 marzo, saranno un passo avanti per risolvere il problema della pulizia nelle aule scolastiche.

All’interno della scuola Coletti, il premier si è invece intrattenuto con gli alunni, ha chiesto loro cosa andava e non andava, cosa volevano cambiare, ma soprattutto ha ribadito il concetto che ‘’L’Italia diventa grande e importante solo se riesce a investire nella scuola. La scuola rende liberi.’’


Per dimostrare ancor di più l’attaccamento e l’importanza posta sul tema, il premier prima di lasciare la scuola ha dichiarato: ‘’Aprirò una casella di posta dedicata (matteo@governo.it) per scrivere di scuola e denunciare i problemi’’.

Alice Bianco

[27/02/2014]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here