19.1 C
Venezia
martedì 03 Agosto 2021

Niente sconti Autostrade, vertice a Roma fallito

HomeNotizie VenetoNiente sconti Autostrade, vertice a Roma fallito

passante di mestre

Pochi passi avanti quelli compiuti ieri a Roma, durante l’incontro fra concessionarie autostradali e il Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Maurizio Lupi. Il meeting decisivo è stato rimandato a data da destinarsi, ma nella riunione tecnica dell’Aiscat, avvenuta in tarda serata, è stato fatto qualche progresso.

Il Ministro si era presentato davanti alle concessionarie con la proposta di applicare degli sconti del 20% per i pendolari che compiono venti entrate ed uscite mensili, tra caselli non distanti più di 50km tra loro. L’Aiscat invece, chiedeva e chiede, che le questioni verbali sul prolungamento delle concessioni sui tratti autostradali, si tramutino in realtà.

‘’Siamo coscienti della congiuntura critica che il Paese attraversa e vogliamo contribuire ad attenuare l’effetto degli aumenti, ma dobbiamo garantire l’equilibrio dei nostri bilanci perché la tariffa, infatti, non è semplicemente il corrispettivo del servizio erogato, ma rappresenta un’entrata che compensa gli investimenti effettuati’’ queste le parole pronunciate dai rappresentanti delle 24 concessionarie.

La situazione in Veneto poi, è ancora più grave. Cav (Concessioni Autostrdali Venete) e Autovie Venete, con i pedaggi devono pagare sia la manutenzione che l’opera stessa, ricevendo dallo Stato pochissimo aiuto economico.

Lupi ha ovviamente preso in considerazione la richiesta, affidando l’approfondimento della questione ad un tavolo tecnico governativo. L’Aiscat intanto ha ribadito: ‘’ In Spagna le concessioni sono state allungate senza problemi.’’

E per i pendolari, ancora notizie negative, in attesa degli agognati sconti.

Alice Bianco

[07/02/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.