18.9 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

Sciopero Eni e Agip, disagi dalle 19 del 4 marzo fino alle 7 del 7 marzo

HomeNotizie VenetoSciopero Eni e Agip, disagi dalle 19 del 4 marzo fino alle 7 del 7 marzo

aumenta prezzo benzina

Scattati ieri Tasi ed anche gli aumenti su gasolio e benzina, ma a far scioperare domani gli impianti di Eni ed Agip, che rimarranno chiusi per 24 ore il 5 e 6 marzo, sono i mancati accordi fra l’azienda e i gestori delle pompe di benzina.

Questo quanto fanno sapere in una nota, i sindacati Faib, Fegica e Figisc, ‘’costretti a prendere atto dell’incomprensibile atteggiamento di chiusura improvvisamente manifestato da Eni, a pochissimi passi dalla conclusione del lungo negoziato volto al rinnovo degli accordi collettivi che i gestori di marchio attendono da due anni’’.

Già da parecchio tempo l’azienda aveva manifestato la volontà di imporre le proprie condizioni, diverse da gestore a gestore e questo nonostante le leggi che regolano il settore, lo vietino.

I sindacati, per proteggere i benzinai e salvaguardare i posti di lavoro, ha così deciso di indire uno sciopero, segno di protesta contro questo sistema e strumento per far cessare le differenze sul prezzo dei carburanti, garantendo condizioni eque per competere sul mercato ed avere prezzi più giusti.

Lo stop inizierà oggi, 4 marzo 2014 dalle ore 19 fino alle ore 7 del prossimo venerdì 7 marzo.

Alice Bianco

[04/03/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.