venerdì 28 Gennaio 2022
5.6 C
Venezia

SABRINA SCAZZI | 'Sarah non l'ho uccisa io'

HomeNotizie NazionaliSABRINA SCAZZI | 'Sarah non l'ho uccisa io'

TARANTO | “Sarah non l'ho uccisa io”. A dirlo è Sabrina Scazzi in aula. “Allora perché suo padre l'accusa?” Le chiede il suo avvocato. “Il perché – ha risposto la ragazza – è scritto nelle lettere e nei memoriali che continua a scrivermi e nei quali mi chiede spesso perdono e si accusa di essere stato lui l'unico autore dell'omicidio”.
E’ forse il punto più saliente emerso ieri nel corso della lunga udienza del processo per l’omicidio di Sarah Scazzi. Oltre nove ore per l’interrogatorio di Sabrina Misseri, imputata di omicidio assieme allamadre Cosima Serrano.
Per tutto l'interrogatorio Sabrina ha risposto ai pm con numerosi “non ricordo” e “non so” sulle ore che hanno seguito la scomparsa della cugina Sarah. In particolare riguardo alla ricostruzione degli spostamenti, delle telefonate e delle persone incontrate subito dopo la scomparsa della cugina.
Domande ripetitive e incalzanti che la difesa avrebbe definito “sfiancanti” per la ragazza che a sua volta avrebbe giustificato le sue incongruenze tra versioni e vuoti di memoria spiegando che “in quel momento non ero lucida, ero in confusione”.

C’è un buco di un'ora e mezza che la ragazza non è riuscita a spiegare e potrebbe essere cruciale nella vicenda, quello tra le 15.30 e le 17.00, prima che la ragazza accompagnasse la madre dai carabinieri per denunciare la scomparsa di Sarah. Sabrina ha detto di essere stata a casa con sua madre ma non ha saputo fornire dettagli su cosa abbia fatto.
Dopo la pausa dell’udienza la ragazza è apparsa più sicura di sé anche se ha ceduto alla commozione un paio di volte, come era già  accaduto nella precedente udienza.
Alle domande del suo difensore, la giovane risponde smentendo tutte le accuse che le aveva rivolto Michele Misseri che la indica come responsabile dell'omicidio: “Mio padre ha detto il falso nell'incidente probatorio” ha dichiarato Sabrina.
La giovane qui sembra aver recuperato la memoria che le faceva difetto durante il precedente interrogatorio con i Pm, e risponde che: E’ falso che Sarah era a casa sua tra le 13 e le 14 del giorno della scomparsa. E' falso che stavano giocando a cavalluccio sulla veranda di casa sua. E' falso che Sabrina ha svegliato suo padre che dormiva in casa su una sdraio per aiutarla a nascondere il corpo dopo l'omicidio. E' falso che lei faceva da palo per strada mentre Michele Misseri si occupava di nascondere il corpo. Sabrina ha smentito anche di avere mai parlato di Sarah con suo padre per problemi di gelosia a causa del loro amico comune Ivano.
La ragazza ha inoltre raccontato il suo rapporto con Sarah e l'affetto che le legava. Possiamo dire allora che lei ha perso una sorella? Le ha chiesto il suo avvocato: “Si – ha detto Sabrina – lo possiamo dire”.

Giorgia Pradolin
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[26/11/2012]


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

No Vax passano alle minacce: lettera con proiettile a dottoressa di Padova

No Vax passano alle minacce: l'immunologa Viola a Padova finisce sotto scorta a causa di una lettera con proiettile. C'è grande riserbo dagli inquirenti ma si è saputo che la lettera di minacce No vax conteneva un proiettile ed è stata...

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

Corre per prendere il battello: infarto a bordo, non c’è niente da fare

Corre per prendere il battello, poi per l'imperscrutabile evolversi di quell'equilibrio precario che è lo stato di salute di ognuno, ha un attacco e, purtroppo, muore. Luciano Molin, 67 anni, è deceduto ieri a bordo di un battello dell'Actv. Attorno alle 15 l'uomo,...

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto?

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

Come e’ morta Marilyn Monroe? giallo risolto dopo 51 anni in un libro

La Morte di Marilyn Monroe è uno dei più grandi misteri che costellano la storia americana. Ora, dopo 51 anni, la verità su Come e' morta Marilyn Monroe, venuta a mancare il 4 agosto del 1962, potrebbe essere svelata da un...

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".

Scavi nella laguna di Venezia: le posizioni contrapposte

Scavi nella laguna di Venezia: posizioni contrapposte fra Ambientalisti e Corila. Ma alla fine della diatriba l’ultima parola l’avrà il VAS (valutazione d’impatto ambientale) che sugli scavi in laguna ha già espresso e motivato il suo giudizio negativo che collima e...

Viale San Marco, a Mestre, perde la sua storica pasticceria Corona

La Pasticceria Corona, di Raffaella e Fabio, fino ad oggi a Mestre, in Viale San Marco, si trasferisce a Fossalta di Piave.

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...