17.9 C
Venezia
sabato 18 Settembre 2021

RUBY PROTESTA DAVANTI AL TRIBUNALE | 'Non sono una prostituta'

HomeNotizie NazionaliRUBY PROTESTA DAVANTI AL TRIBUNALE | 'Non sono una prostituta'

Le lacrime di Ruby El Marough davanti la tribunale di Milano e la lettura di un suo documento per difendersi dalle accuse di essere una prostituta. Clamorosa azione a Milano davanti a palazzo di giustizia questa mattina. Ruby, la ragazza marocchina al centro della vicenda dei ''festini di Arcore'' ha manifestato sui gradini per chiedere di esser ascoltata dai magistrati. «Non sono una prostituta, devono ascoltarmi. Per colpireBerlusconi la stampa ha fatto del male a me. Oggi ho capito che è in corso una guerra contro Berlusconi e io ne sono rimasta coinvolta, ma non voglio che la mia vita venga distrutta. Voglio essere ascoltata dai magistrati per dire la verità . Io sono parte lesa in questa vicenda».

La ragazza ha spiegato di aver subito una “violenza psicologica” da parte dei magistrati. «Non ho mai avuto rapporti sessuali a pagamento e non li ho mai avuti con Silvio Berlusconi». Ruby durante la lettura del documento si è anche commossa e sul suo viso è spuntata qualche lacrima quando ha spiegato di essere stata insultata durante la Messa a Pasqua. «Ho subito un ennesimo episodio di intolleranza quando la domenica di Pasqua una persona guardando mia figlia ha detto «spero che non diventi come sua madre».

La giovane marocchina aveva addosso un cartellone 'a due facce' con su scritto 'Caso Ruby: la verita' non vi interessa più?' e 'Voglio difendermi dalle bugie e dai pregiudizi'. Cartellone che ha lasciato all'esterno della cancellata del tribunale prima di andarsene, senza rispondere alle domande dei moltissimi cronisti.

Laura Beggiora
[redazione@lavocedivenezia.it]

Riproduzione Vietata
[04/04/2013]


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor