20.4 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Rubano dalle cassette delle elemosine, ma sono pensionati benestanti

HomeNotizie VenetoRubano dalle cassette delle elemosine, ma sono pensionati benestanti

Rubano dalle cassette delle elemosine

Una coppia è stata scoperta a rubare dalle cassette delle elemosine, ma la sorpresa è stata scoprire che sono pensionati benestanti.

Una coppia di insospettabili coniugi pensionati di Valdagno (Vicenza) di 67 e 66 anni, è stata denunciata per furto dai carabinieri di Recoaro (Vicenza).

la coppia di pensionati avrebbe costantemente rubato le offerte in tutte le chiese della vallata dell’Agno senza tuttavia averne realmente necessità. Le loro pensioni, infatti, erano più che sufficienti a garantire una vita decorosa e avevano anche risparmi e investimenti.

Ingegnosi i sistemi per rubare dalle cassette delle elemosine: il marito costruiva attrezzi speciali come canne da pesca con struttura telescopica con pezzi di biadesivo sull’estremità.
I carabinieri ne hanno trovati di tutti i tipi e di tutte le forme, in modo da potersi adattare a diversi tipi di cassettine per le offerte.
Anche il sistema era studiato: la moglie sedeva sull’ultimo banco e pregava, il marito passava in rassegna le cassette fingendo di accendere candele votive.

I carabinieri di Recoaro li hanno seguiti documentando diversi colpi, fino a quando la procura ha concesso una perquisizione: sono stati trovati gli arnesi e anche 500 euro in monetine, già divise in pacchettini.

Redazione

[31/05/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.