0.2 C
Venezia
martedì 30 Novembre 2021

Ruba bicicletta da un condominio di Mestre, in tasca droga

HomeMestre e terrafermaRuba bicicletta da un condominio di Mestre, in tasca droga
la notizia dopo la pubblicità

senegalese arrestato a  mestre furto e droga

Furto andato male questa notte per un senegalese che aveva colpito nei pressi di un condominio di Via Cappuccina a Mestre. Le volanti della Questura di Venezia e la preziosa collaborazione di un cittadino, hanno consentito di procedere all’arresto del responsabile.

Poco dopo la mezzanotte un cittadino segnalava al 113 la presenza di una persona intenta a rubare una bicicletta dalla rastrelliera condominiale.

L’uomo si allontanava con la bicicletta sollevata da terra, in quanto la stessa era assicurata da una catena: catena che poco dopo veniva comunque forzata con un oggetto metallico.

Il segnalante forniva una precisa descrizione della bicicletta e dell’autore del furto, indicando all’operatore della Sala Operativa la via di fuga del malvivente.

In pochissimi minuti giungevano sul posto due equipaggi delle Volanti che bloccavano l’uomo nonostante il tentativo di fuga in sella alla bicicletta nei pressi dell’intersezione stradale tra la Via Cappuccina e la via Rampa Cavalcavia.

Veniva così arrestato per furto aggravato il cittadino senegalese, Diop Alassane, di anni 38, irregolare sul territorio italiano, senza fissa dimora, con a carico numerosi precedenti penali.

Lo straniero inoltre, lo scorso mese di febbraio, era già stato tratto in arresto da personale delle Volanti per una spaccata ai danni di una cartolibreria di Corso del Popolo a Mestre. Per quell’episodio venne sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, ma la misura veniva disattesa dallo straniero.

Il senegalese veniva trovato in possesso anche di una modesta quantità di sostanza stupefacente. Nella tarda mattinata di oggi è stato accompagnato innanzi al Giudice del Dibattimento per la convalida della misura pre-cautelare ed il contestuale giudizio.

Redazione

[16/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

Nata Cassa Mutuo Soccorso per sostenere operatori sanitari che resistono al vaccino

Riceviamo e pubblichiamo. E' NATA LA CASSA DI MUTUO SOCCORSO , per sostenere ECONOMICAMENTE UN OPERATORE SANITARIO IN LOTTA CONTRO UN SOPRUSO, la sperimentazione vaccinale del decreto legge 44 art 4, che impone un vaccino che vaccino fino al 2023...

“Vi invidio colleghi sospesi, passerete Natale a casa”: la lettera di una dottoressa in prima linea. Di Andreina Corso

Lettera di una dottoressa che combatte il Covid in prima linea ai colleghi sospesi: "Passerete Natale con i cari e poi tornerete al lavoro"

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

Dramma sul campo di calcio nel sandonatese: 17enne sviene e non si sveglia più

Christian Bottan, 17 anni, è svenuto sul campo da gioco. Con il passare dei secondi il malore ha assunto una valenza sempre più drammatica.

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".