3.2 C
Venezia
lunedì 06 Dicembre 2021

Riforma Lavoro, tagli permessi sindacali e trattenimento in servizio

HomeEconomiaRiforma Lavoro, tagli permessi sindacali e trattenimento in servizio
la notizia dopo la pubblicità

Bonus Irpef di 80 euro anche a disoccupati, cassintegrati e lavoratori in mobilita'

15 mila posti di lavoro per i giovani, finalmente la norma sul ricambio generazionale preve corpo.
Si tratta, in definitiva, dell’abolizione dell’istituto del trattenimento in servizio, la possibilità di restare al lavoro oltre l’età di pensione che molti quadri, soprattutto con alti stipendi, hanno finora abbracciato.

Prende corpo anche la riforma della pubblica Amministrazione che viene articolata in un decreto e in un disegno di legge delega.
Il pacchetto di misure che non entrano direttamente nel decreto va in legge delega. La ragione di questo doppio binario la spiega Renzi, sottolineando che non si può pensare di varare un provvedimento così radicale come, per esempio, il ripensamento integrale delle Prefetture e delle Camere di Commercio utilizzando lo strumento del decreto.

«Con le misure varate oggi dimezziamo il monte ore dei permessi sindacali», un risultato che il premier rivendica aggiungendo che le «norme sul ricambio generazionale permettono di creare 15 mila posti di lavoro con la modifica dell’istituto del trattenimento in servizio».

Novità per recuperare risorse a favore delle imprese. Previsto «taglio del 50% del diritto camerale». In pratica, una sforbiciata sui diritti annuali che le imprese iscritte devono versare alle Camere di commercio. Il resto dei risparmi a favore delle imprese è ascrivibile al taglio dei costi della bolletta elettrica, ossia una misura contenuta nel pacchetto di interventi del decreto Competitività predisposto da Padoan con il ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi.

Redazione

[14/06/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott. Dina Sandon è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

Arrivo a Venezia e subito multato in vaporetto per non aver obliterato, ma non è giusto

"Appena il tempo di sedersi e 2 addetti mi chiedono i biglietti che mostro prontamente. Mi dicono laconicamente che non sono stati validati e siamo in contravvenzione".

Bella giornata a Venezia rovinata da una dimenticanza: 184 euro di multa Actv

Buongiorno, sono una studentessa 25enne in corso di laurea magistrale e vorrei raccontarVi quanto accadutomi stamane 02/04/2017, al ritorno dalla "So e Zo per i ponti" a Venezia. Premetto di aver passato una bellissima mattinata in compagnia del mio fratellino e di un...

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...