domenica 23 Gennaio 2022
0.2 C
Venezia

REYER PERDE CON MONTEGRANARO | Festa in casa rimandata

HomeReyer Umana Basket VeneziaREYER PERDE CON MONTEGRANARO | Festa in casa rimandata

REYER | La maledizione non abbandona il Taliercio: la Reyer perde con Montegranaro. La squadra di Andrea Mazzon esce ancora sconfitta dopo il ritorno tra le mura di casa dopo lo stop interno con Sassari e lascia i due punti ad una sontuosa Montegranaro, brava a imporre i suoi ritmi, a gestire la partita nel terzo quarto in cui Venezia ha tentato l'impossibile per ricucire il gap.
Tanto di cappello a Carlo Recalcati, ancora tante cosa da aggiustare invece per Andrea Mazzon. Venezia subisce ancora troppo indifesa e non è precisaal tiro. Clark non è più il cecchino di una volta e a Venezia serve ancora tanto, forse troppo, allenamento dal tiro dalla lunetta. Domenica prossima si gioca a Milano contro l'Emporio A7: stavolta non sono playoff ma sarà , durissima.

Avvio tra i peggiori visti al Taliercio nell'era Mazzon. Punteggio altissimo, ma difesa che non riesce ad arginare in alcun modo il tiro di Montegranaro. Il primo quarto scivola via sugli errori, ripetuti di Venezia sotto le plance ma soprattutto al tiro da fuori. Mazzon le prova tutte, ma non trova il giusto equilibrio, soprattutto con i lunghi. Montegranaro, sapientemente guidata da Carlo Recalcati, uno che di scudetti in Italia ne ha vinti tre e con tre squadre diverse, gestisce a meraviglia i suoi che trovano il canestro da ogni posizione. Il primo quarto si gioca a ritmi vertiginosi. La Stuor chiude con dieci lunghezze di vantaggio i primi dieci minuti e non sembra accusare cali (17-27).

Secondo quarto che non cambia il tema del match. Reyer sempre ad inseguire e Montegranaro che continua a bucare la difesa da ogni punto del parquet. Gli ospiti raggiungono un vantaggio massimo di 18 punti e anche per Mazzon sembra buio pesto. Il gap arriva fino a 19 lunghezze in chiusura di frazione malgrado Young tenti di dare la svegli ai suoi con un paio di prenotazioni.

Nel terzo quarto Venezia si gioca il tutto per tutto. In spogliatoio fa visita alla squadra anche il presidente Brugnaro per dare la sveglia e la scossa e gli effetti sembrano esserci grazie ad un lento ma continuo recupero sella Reyer grazie anche alla regia e ad alcune invenzioni di Zoroski e di un fallo anti sportivo che cambia un po' l'inerzia del match. Venezia che con una bomba di Bulleri riesce a ricucire fino a -7 e a chiudere il tempo sotto di 8 punti (55-63) riaprendo di fatto la partita grazie anche all'apporto degli italiani.

Montegranaro, però, non ci sta. Recalcati continua a guidare sapientemente la sua squadra dalla panchina deciso a portare a casa la posta. Ultimo quarto che si gioca sempre sul filo delle dieci lunghezze di vantaggio per gli ospiti che respingono ogni tentativo di Venezia di colmare il gap.

Sotto di 8 punti a meno 5 minuti (62-70) Venezia prova a dare l'ultimo scossone spinta anche da un Taliercio e da un pubblico che non ne vuole sapere di mollare e crede ancora nella prima vittoria dopo l'esilio al Palaverde.

Bulleri, ancora lui, con una bomba da tre riporta Venezia a -7 quando si devono giocare ancora poco meno di 4 minuti. Tap in di Diawara su invito di Young e sono 5 i punti di distacco. Montegranaro risponde con una bomba da tre, ma Venezia non è ancora morta. Ultimi due minuti e mezzo, Montegranaro grazie a un contropiede e un fallo torna a + 10 (68-78).

Due liberi di Young riportano Venezia a meno 6 quando manca 1.19” da giocare. Le chanches di rimonta sono sempre più ridotte al lumicino e Tamar Slay, l'ex di turno con due liberi mette forse la parola fine alle speranze lagunari (72-80). La bomba di Clark tiene acceso l'ultimo lumicino (75-80) ma con soli 41” da giocare e Slay di nuovo in lunetta. L'americano segna un dei due tiri e poi Montengranaro commette fallo sistematico per non lasciare spazio a Venezia di andare a segno da tre punti. Venezia sotto di 4 a 38” (77-81). Gli ultimi secondi di gioco sono un fallo contro fallo e lasciano poco spazio al gioco. La Reyer lascia su un rimbalzo dopo un libero sbagliato di Clark le briciole per un recupero impossibile e Montegranaro ringrazia. Ultimi 8” con Montegranaro davanti di 7 punti (80-87). La bomba di Clark a 4 secondi riporta Venezia a meno 4 ma per Venezia è troppo tardi. Montegranaro espugna il Taliercio e conquista la sua seconda vittoria in campionato, sempre fuori casa con il finale di 83-89. Venezia non riesce a sfatare il tabù del Taliercio e deve rimandare la prima festa dopo il ritorno a casa.

REYER 83

MENTEGRANARO 89

PARZIALI: 17-27, 17-26, 21-10, 28-26

REYER: CLARK, BULLERI, DIAWARA, MARCONATO, ZOROSKI, SZEWCZYC,YOUNG, FANTONI, BOWERS, ROSSELLI, MAGRO, WILLIASM. ALL: MAZZON

MONTEGRANARO: STEEL, CICNIARINI, PANZINI, PERINI, SLAY, PIUNTI, FREIMANIS, CAMPANI. DI BELLA, MAZZOLA, JOHNSON, BUNRS. ALL: RECALCATI

Lucio Saro
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[04/11/2012]


titolo: REYER PERDE CON MONTEGRANARO | Festa in casa rimandata
foto: CLARK REYER (REPERTORIO)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Quando i no vax finiscono in ospedale e cambiano idea sul vaccino. Di Andreina Corso

Aumentano di giorno in giorno le persone contrarie al vaccino, colpite dal Covid, che dopo un’esperienza ospedaliera traumatica scelgono di vaccinarsi e cercano di convincere gli altri a fare altrettanto. Quando la malattia ancora non ti tocca, quando ti è sconosciuta la...

“Se John Malkovich non può entrare in albergo senza Pass, com’è entrato in Italia?”. Lettere

Buongiorno ho letto la notizia, oramai su tutti i quotidiani, in merito al blocco dell'ospitalità a Malkovich perché sprovvisto di green pass; ineccepibile e coraggioso comportamento della direzione ma mi chiedo come è entrato in Italia?? Sicuramente con un aereo...

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

Polmonite Bilaterale da Covid, ricoverata in rianimazione. Ha sette mesi

A sette mesi ha il Covid ed è ricoverata in rianimazione. Alla piccola viene assicurata la migliore assistenza possibile, per questo è stata trasferita dalla Calabria a Roma. La piccola ha soli sette mesi ed è ricoverata in terapia intensiva perché contagiata...

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

“Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”. Lettere

"Venezia diventerà un museo a cielo aperto fatevene una ragione" inizia così il parere di un lettore che poi dà "la colpa" proprio ai residenti

Ecco cosa si prova ad andar via dalla Venezia in cui si è nati. “Le lacrime durante il trasloco”. Lettere

In risposta alla lettera: “Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai veneziani di adesso”. Di G.A. & D. Pugiotto La marsaria Quela matina del febraro sesantaoto Xe ga Liga la barca del Mario in fondamenta, e col careto del osto, che spussa de...

Il Natale che verrà: con nuovo picco di contagi priorità a salute o economia?

Caro amico ti scrivo. Tra poco sarà periodo pre-natalizio: con i numeri in continua salita priorità all'economia o ad eventuali prescrizioni?

“Vaccini, tamponi e uno squarcio di verità”. Lettere

Questa mattina al Policlinico San Marco di Mestre Sono circa le otto del mattino di oggi, 17 gennaio, quando una donna di settantacinque anni, vaccinata tre volte e altrettante sottoposte al tampone, si reca al Policlinico San Marco di Mestre per un...

Dramma sul campo di calcio nel sandonatese: 17enne sviene e non si sveglia più

Christian Bottan, 17 anni, è svenuto sul campo da gioco. Con il passare dei secondi il malore ha assunto una valenza sempre più drammatica.

Venezia: arriveranno un nuovo Ferry boat e due battelli ibridi

La Giunta Comunale, riunitasi oggi, ha approvato la convenzione tra il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ed il Comune di Venezia avente ad oggetto la “Regolamentazione dei rapporti relativi al finanziamento per incentivare la salvaguardia ambientale e la prevenzione...