martedì 25 Gennaio 2022
7.8 C
Venezia

REYER ANCORA SOTTO | Con Montegranaro non si sfata tabù Taliercio

HomeNotizie SportREYER ANCORA SOTTO | Con Montegranaro non si sfata tabù Taliercio

REYER | Il tabù del Taliercio non viene sfatato: la Reyer va sotto anche con Montegranaro. La squadra di Andrea Mazzon esce di nuovo sconfitta dopo il ritorno tra le mura di casa. La nuova sconfitta arriva dopo lo stop interno della settimana scorsa con Sassari e consente di lasciare i due punti ad una sontuosa Montegranaro, brava a imporre i suoi ritmi, a gestire la partita nel terzo quarto in cui Venezia ha tentato l'impossibile per ricucire il gap.
Tanto di cappello a Carlo Recalcati, ancora tante cosa da aggiustare invece per Andrea Mazzon. Venezia subisce ancora troppo indifesa e non è precisaal tiro. Clark non è più il cecchino di una volta e a Venezia serve ancora tanto, forse troppo, allenamento dal tiro dalla lunetta. Domenica prossima si gioca a Milano contro l'Emporio A7: stavolta non sono playoff ma sarà , durissima.

Avvio tra i peggiori visti al Taliercio nell'era Mazzon. Punteggio altissimo, ma difesa che non riesce ad arginare in alcun modo il tiro di Montegranaro. Il primo quarto scivola via sugli errori, ripetuti di Venezia sotto le plance ma soprattutto al tiro da fuori. Mazzon le prova tutte, ma non trova il giusto equilibrio, soprattutto con i lunghi. Montegranaro, sapientemente guidata da Carlo Recalcati, uno che di scudetti in Italia ne ha vinti tre e con tre squadre diverse, gestisce a meraviglia i suoi che trovano il canestro da ogni posizione. Il primo quarto si gioca a ritmi vertiginosi. La Stuor chiude con dieci lunghezze di vantaggio i primi dieci minuti e non sembra accusare cali (17-27).

Secondo quarto che non cambia il tema del match. Reyer sempre ad inseguire e Montegranaro che continua a bucare la difesa da ogni punto del parquet. Gli ospiti raggiungono un vantaggio massimo di 18 punti e anche per Mazzon sembra buio pesto. Il gap arriva fino a 19 lunghezze in chiusura di frazione malgrado Young tenti di dare la svegli ai suoi con un paio di prenotazioni.

Nel terzo quarto Venezia si gioca il tutto per tutto. In spogliatoio fa visita alla squadra anche il presidente Brugnaro per dare la sveglia e la scossa e gli effetti sembrano esserci grazie ad un lento ma continuo recupero sella Reyer grazie anche alla regia e ad alcune invenzioni di Zoroski e di un fallo anti sportivo che cambia un po' l'inerzia del match. Venezia che con una bomba di Bulleri riesce a ricucire fino a -7 e a chiudere il tempo sotto di 8 punti (55-63) riaprendo di fatto la partita grazie anche all'apporto degli italiani.

Montegranaro, però, non ci sta. Recalcati continua a guidare sapientemente la sua squadra dalla panchina deciso a portare a casa la posta. Ultimo quarto che si gioca sempre sul filo delle dieci lunghezze di vantaggio per gli ospiti che respingono ogni tentativo di Venezia di colmare il gap.

Sotto di 8 punti a meno 5 minuti (62-70) Venezia prova a dare l'ultimo scossone spinta anche da un Taliercio e da un pubblico che non ne vuole sapere di mollare e crede ancora nella prima vittoria dopo l'esilio al Palaverde.

Bulleri, ancora lui, con una bomba da tre riporta Venezia a -7 quando si devono giocare ancora poco meno di 4 minuti. Tap in di Diawara su invito di Young e sono 5 i punti di distacco. Montegranaro risponde con una bomba da tre, ma Venezia non è ancora morta. Ultimi due minuti e mezzo, Montegranaro grazie a un contropiede e un fallo torna a + 10 (68-78).

Due liberi di Young riportano Venezia a meno 6 quando manca 1.19” da giocare. Le chanches di rimonta sono sempre più ridotte al lumicino e Tamar Slay, l'ex di turno con due liberi mette forse la parola fine alle speranze lagunari (72-80). La bomba di Clark tiene acceso l'ultimo lumicino (75-80) ma con soli 41” da giocare e Slay di nuovo in lunetta. L'americano segna un dei due tiri e poi Montengranaro commette fallo sistematico per non lasciare spazio a Venezia di andare a segno da tre punti. Venezia sotto di 4 a 38” (77-81). Gli ultimi secondi di gioco sono un fallo contro fallo e lasciano poco spazio al gioco. La Reyer lascia su un rimbalzo dopo un libero sbagliato di Clark le briciole per un recupero impossibile e Montegranaro ringrazia. Ultimi 8” con Montegranaro davanti di 7 punti (80-87). La bomba di Clark a 4 secondi riporta Venezia a meno 4 ma per Venezia è troppo tardi. Montegranaro espugna il Taliercio e conquista la sua seconda vittoria in campionato, sempre fuori casa con il finale di 83-89. Venezia non riesce a sfatare il tabù del Taliercio e deve rimandare la prima festa dopo il ritorno a casa.

REYER 83

MENTEGRANARO 89

PARZIALI: 17-27, 17-26, 21-10, 28-26

REYER: CLARK, BULLERI, DIAWARA, MARCONATO, ZOROSKI, SZEWCZYC,YOUNG, FANTONI, BOWERS, ROSSELLI, MAGRO, WILLIASM. ALL: MAZZON

MONTEGRANARO: STEEL, CICNIARINI, PANZINI, PERINI, SLAY, PIUNTI, FREIMANIS, CAMPANI. DI BELLA, MAZZOLA, JOHNSON, BUNRS. ALL: RECALCATI

Lucio Saro
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[04/11/2012]


titolo: REYER PERDE CON MONTEGRANARO | Festa in casa rimandata
foto: CLARK REYER (REPERTORIO)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...

Salvate Venezia: i vip contro lo sfruttamento selvaggio che uccide la città

Sotto la spinta di Venetian Heritage, benemerita associazione già intervenuta tante volte generosamente per aiutare la salvaguardia, Mick Jagger, Francis Ford Coppola, James Ivory, Wes Anderson, Tilda Swinton, il direttore del Guggenheim Museum Richard Armstrong, l'artista Anish Kapoor scrivono a politici e amministratori.

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

A Venezia turisti come prima della pandemia “Necessari trasporti adeguati”

"Venezia è ai livelli pre-pandemia di turisti: biglietterie, bus, pontili, vaporetti pieni, i lavoratori devono tornare a condizioni normali"

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Carnevale di Venezia 2022 “soft”: controlli e niente feste di massa

"Venezia è pronta a ripartire, sarà un Carnevale certamente non di massa, non ci sarà il volo dell'Angelo (il volo dal campanile di San Marco al palco), ma ci saranno tanti controlli. La città ha dimostrato di saper gestire bene la...

Venezia: arriveranno un nuovo Ferry boat e due battelli ibridi

La Giunta Comunale, riunitasi oggi, ha approvato la convenzione tra il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ed il Comune di Venezia avente ad oggetto la “Regolamentazione dei rapporti relativi al finanziamento per incentivare la salvaguardia ambientale e la prevenzione...

Niente vaporetti senza GP: “La situazione qui a Burano è tragica”. Lettere

Con riferimento all'articolo "Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv", riceviamo e pubblichiamo. La situazione nell’isola di Burano è tragica!! Una parte degli isolani è letteralmente sequestrata in isola. Non è possibile fare un tampone...

“Dall’anno scorso vivo a Marghera, tutti mi chiedono: com’è via da Venezia?”. Lettere

In risposta alla lettera: “Non è che chi va fuori non ami più Venezia, è lei che non c’è più”. Buongiorno, Dall’anno scorso vivo a Marghera nella casa di Mia madre nel quartiere Cita. Tutti mi chiedono come mi sento dopo aver lasciato Venezia. Sto...

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...