Referendum sul blog di Beppe Grillo: ‘Il reato di clandestinità deve essere abolito’

ultima modifica: 15/01/2014 ore 07:01

136

beppe grillo blog referendum

sponsor

In un certo senso, chi accusava il Movimento 5 Stelle di essere un gruppo che prende ordini dall’alto è servito. Ieri sul blog ufficiale è stata presa una decisione a maggioranza che ribalta il parere personale di Beppe Grillo.
Gli attivisti pentastellati dovevano esprimersi sull’abolizione del reato di immigrazione clandestina, così ieri il popolo dei Cinque Stelle è stato chiamato — per la prima volta dallo sbarco a Roma — a esprimere un parere vincolante per i parlamentari (impegnati oggi in Aula a votare), secondo il principio ispiratore di Grillo e di Gianroberto Casaleggio del voto popolare online.

sponsor

Beppe Grillo era contrario all’abolizione del reato: «nel merito questo emendamento è un invito agli emigranti dell’Africa e del Medio Oriente a imbarcarsi per l’Italia». La decisione presa dalla base è però opposta: in sette ore, «15.839 persone hanno votato per la sua abrogazione, 9.093 per il mantenimento.

I votanti sono stati 24.932 — comunica il blog— . Gli aventi diritto erano gli iscritti certificati al 30 giugno 2013, pari a 80.383».


Come in tutte le votazioni, non tutti sono però contenti. Da una parte c’è chi afferma che una decisione di questa importanza non si può prendere con un clic dal telefonino, dall’altra c’è chi dice che c’è stato troppo poco tempo dedicato al referendum, che quindi non esprime in toto la maggioranza assoluta.

Paolo Pradolin

[14/01/2014]

Riproduzione vietata

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here