17.9 C
Venezia
sabato 18 Settembre 2021

Rapina una prostituta questa notte, Giovane di Jesolo arrestato in poche ore

HomeCittà Metropolitana di VeneziaRapina una prostituta questa notte, Giovane di Jesolo arrestato in poche ore

polizia strada notte

Si è conclusa con un provvedimento d’ arresto per il reato di rapina la notte brava di un giovane jesolano che nella tarda serata di ieri, in località Pregaziol (Tv), lungo il Terraglio, ha prima adescato una prostituta per poi rapinarla della borsetta che la donna aveva con sé.

La vicenda ha avuto inizio alle ore 23.20 circa lungo l’arteria che collega Venezia a Treviso. Una Opel Vectra SW di colore scuro ha avvicinato una prostituta (una 32enne albanese) al fine di concordare una prestazione sessuale a pagamento: dopo essere salita in macchina, la coppia si è diretta verso un parco nelle vicinanze.

Qui, il giovane alla guida è sceso, seguito dalla donna: solo allora si è manifestata la reale intenzione del 26enne: la donna è stata afferrata per i capelli, strattonata e colpita al viso fino a farla cadere a terra. Infine le è stata rubata la borsetta, con all’interno gli effetti personali, un centinaio di Euro e il passaporto.

Prima che il giovane aggressore riuscisse ad allontanarsi, la vittima è però riuscita a memorizzare il numero di targa dell’auto, riferendolo immediatamente all’operatore del 112 che ha risposto alla chiamata di soccorso della donna.

I militari dell’Arma della stazione di Mogliano Veneto, intervenuti nella circostanza, hanno comunicato l’esito degli accertamenti alla Sala Operativa della Questura di Venezia, dato che l’intestatario dell’autoveicolo era risultato essere un cittadino italiano residente a Cortellazzo di Jesolo.

E proprio lì si è recata la volante del Commissariato di zona, giusto in tempo per vedere rientrare a casa, quando mancavano pochi minuti all’una, il 26enne M.G. che è stato immediatamente fermato dagli agenti.

Il giovane ha subito ammesso le proprie responsabilità e all’interno dell’auto è stata rinvenuta la borsetta della vittima con il passaporto della donna e gli effetti personali. In tasca, invece, la somma di 155 Euro, tra i quali, certamente, il bottino della rapina.

Redazione

[30/11/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor