20.4 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Rai in sciopero contro i tagli, il giorno prima dei Mondiali

HomeEconomiaRai in sciopero contro i tagli, il giorno prima dei Mondiali

Rai in sciopero contro i tagli

Improvvisamente, proponendo un profilo unitario e compatto che di solito non gli appartiene, il palazzo Rai fa quadrato e dichiara lo sciopero contro i tagli. All’orizzonte il taglio secco di 150 milioni ipotizzati da Renzi per sanare il bilancio dell’azienda.

Rai pronta allo sciopero, quindi, un inconsueto sciopero collettivo a reti unificate che vedrà aderire più giornalisti ed è la prima volta.
Lo sciopero Rai avverrà l’11 giugno (ultimo giorno utile per le proteste prima dell’inizio del Mondiali di calcio) contro l’articolo 21 del decreto legge 66 e le misure «drastiche e incostituzionali» decise dal governo Renzi in nome della spending review, per finanziare gli 80 euro di riduzione dell’Irpef.

Si tratta, in qualche modo, di un evento storico: non era mai successo prima, nella pur turbolenta storia di viale Mazzini, che la tv pubblica scendesse in piazza contro il governo. Invece la protesta, accompagnata da un corteo nelle vie della Capitale, è il primo atto ostile verso il premier trionfatore delle Europee.

Al momento il governo non si lascia impressionare dalla mobilitazione, visto che si è affrettato a ribadire che il taglio dei 150 milioni «non si tocca».

Paolo Pradolin

[31/05/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.