5.7 C
Venezia
giovedì 09 Dicembre 2021

La ragazza che si è suicidata a Forlì ha accusato i genitori prima di morire

HomeCronacaLa ragazza che si è suicidata a Forlì ha accusato i genitori prima di morire
la notizia dopo la pubblicità

ragazza che si è suicidata a Forlì ha accusato genitori

È salita sul tetto del liceo Classico, di cui frequentava il terzo anno con voti eccellenti, ha registrato un video di 30 minuti nel quale, stando a quanto riportato, ha «lucidamente» elencato le mortificazioni, i divieti e le vessazioni alle quali la sottoponevano da anni il padre e la madre, e poi si è gettata nel vuoto.

La ragazza, 16 anni, sembrava vittima di un ennesimo suicidio che rimane senza un perchè, vittima di un complicato black out che qualche volta attanaglia i giovanissimi.
La ragazza che si è suicidata a Forlì ha accusato i genitori prima di morire, invece, tanto da farli ritenere possibili responsabili, tanto da farli scrivere nel registro degli indagati.

La Procura della Repubblica ha aperto un fascicolo a carico del padre e della madre della ragazza per maltrattamenti psicologici e istigazione al suicidio. Gli stessi inquirenti parlano di «passo doloroso ma doveroso per approfondire l’intero contesto, tutelando sia la memoria della giovane vittima che i genitori».

A spingere gli inquirenti ad aprire un fascicolo nei confronti dei genitori è stato un insieme di fattori. Oltre al video registrato dalla ragazza sul tetto della scuola, è stata trovata una lettera nel suo zainetto e alcuni scritti consegnati agli amici e recuperati dai carabinieri nella casa della famiglia. Il profilo che emerge è quello di un’adolescente, parole di un investigatore, «letteralmente disperata, che si sente abbandonata a se stessa».

La ragazza di 16 anni che si è suicidata a Forlì avrebbe anche detto in famiglia del suo progetto di farla finita, ma anche questa richiesta sarebbe rimasta inascoltata. Se è vero che nessuno in famiglia ha provato ad andare verso di lei, di capirla, gli inquirenti chiedono la conferma a chi la conosceva: «Se qualcuno è a conoscenza di particolari, venga da noi».

Redazione

[26/06/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

No Vax in strada a Verona, c’è anche il prete: “Draghi e Brunetta, andrete all’inferno”

No Vax e proteste a Verona: in mille in corteo tra cui anche un sacerdote no vax. Si è svolto infatti oggi l'ennesimo pomeriggio di protesta da parte degli schieramenti No Green Pass - No Vax a Verona, dove si sono...

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 15 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente hai già letto nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del...

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi Actv: ecco come e quando

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi di trasporto pubblico locale. La comunicazione arriva direttamente dall'Azienda che recepisce il DL del governo sul tema. E dato il rigore della disposizione non è certo il caso di prenderla alla leggera: la sanzione...

La confessione di chi è “scappato” da Venezia: “Vetrerie, portieri, bugie…”. Lettere al giornale

In risposta alla lettera al giornale: "Il lusso dei grandi alberghi veneziani porta ricchezza? La confessione di Jacopo, portiere per 5 anni". Il sistema delle vetrerie è stato creato grazie alle sale, praticamente dei supermercati del vetro ( dove gira anche vetro...

Green Pass obbligatorio: quali sono le regole

Green Pass obbligatorio, la guida: tutte le regole. Dove non si entra senza, come procurarselo, quanto dura, ecc...

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...