22.8 C
Venezia
venerdì 30 Luglio 2021

Questura vieta la Piazza ai Venetisti il 25 aprile, segnali di ‘disobbedienza civile’

HomeNotizie Venezia e MestreQuestura vieta la Piazza ai Venetisti il 25 aprile, segnali di 'disobbedienza civile'

reazioni web a blitz arresti indipendentisti veneti

La Questura di Venezia ha vietato agli autonomisti del cosiddetto ‘Governo Veneto’, rappresentati da Albert Gardin, di festeggiare e sfilare in Piazza San marco il 25 aprile, data della festa del patrono di Venezia.

Lo comunica lo stesso portavoce del gruppo veneziano, precisando che l’iniziativa verrà promossa ugualmente, come un atto di ‘disobbedienza civile’.

La processione, sostiene Gardin, dovrebbe partire alle ore 15, preceduta da un crocifisso e da un gonfalone marciano.

Non è la prima volta che Gardin ed il suo gruppo – generalmente non più di qualche decina di persone – scelgono il giorno di San Marco per gesti simbolici che richiamano alla memoria i fasti della Serenissima. Per Gardin quella di sabato prossimo non sarà “una manifestazione politica, ma una celebrazione civico-religiosa nella tradizione della Serenissima”.

Dopo la processione il gruppo ha annunciato anche raduno spontaneo dei simpatizzanti del cosiddetto ‘Governo Veneto’.

Il divieto alla manifestazione è stato deciso dalla Questura per motivi di ordine pubblico, oltre che per il fatto che Piazza San Marco è compresa tra le aree sottratte ai cortei e alle manifestazioni pubbliche, e che l’area marciana sarà interessata in quella giornata ad un forte afflusso di turisti.

Redazione

[24/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.