venerdì 21 Gennaio 2022
1 C
Venezia

'QUESTI 50 EURO SONO FALSI' | Ma non era vero. Disavventura all' Acqua e Sapone

HomeMestre e terraferma'QUESTI 50 EURO SONO FALSI' | Ma non era vero. Disavventura all' Acqua e Sapone

Brutta disavventura capitata ad una anziana signora di Mestre sabato mattina. La donna, A.D., di 84 anni, si reca a riscuotere la pensione all'ufficio Postale di Viale San Marco poi, uscita, decide di fare qualche acquisto al vicino negozio “Acqua e Sapone”. Qualche scelta tra gli scaffali e poi alla cassa per pagare, dove però la signora ha una sorpresa: «Questi 50 euro sono falsi» dice la cassiera sicura. La donna risponde che non è possibile, che sono i soldi appena ricevuti dalle Poste per la pensione,ma la cassiera non ammette repliche e restituisce la banconota.
L'anziana allora ne prende un'altra dal mucchietto, ma: «Anche questa è falsa…».

Per quanto possibile, l'evento è quantomeno statisticamente singolare: due banconote false da 50 provenienti entrambe dalle Poste? A nulla però valgono le giustificazioni della signora che, fortunatamente, aveva anche un pezzo da 20 ed è riuscita a pagare ugualmente la merce mentre veniva colta da un forte stato di difficoltà  e da un forte stato di malessere, sia per il fatto antipatico che le stava capitando, sia per il disagio di subire quella valutazione “da falsaria” davanti a tutte le altre persone presenti nel negozio e in coda per pagare.

A quel punto l'anziana esce e viene calmata, per quanto possibile, dalla figlia perchè si trovava in uno stato di agitazione pericoloso. Poi entrambe tornano dall'operatore delle Poste a raccontare il fatto, anche preoccupate che il denaro falso possa essere di più. L'impiegato controlla il denaro, consulta un collega, e lo passa attraverso una macchinetta. Sentenza: le banconote sono buone. Il commento dell'impiegato: «Signora, avercene soldi così…”.

Per correttezza, le due pensano di tornare da “Acqua e Sapone” per avvertire che c'era stato uno sbaglio, ma la risposta della cassiera è stata tanto sgarbata quanto inopportuna: «Signora, non mi interessa, se ho un dubbio i soldi non li accetto».
Senza entrare nel metodo di gestione della catena di negozi, forse sarebbe stato più opportuno un: «Ci scusi, abbiamo sbagliato…» per il disagio creato ad una signora di 84 anni per nulla.

paolo pradolin
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[13/11/2012]


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

A Venezia turisti come prima della pandemia “Necessari trasporti adeguati”

"Venezia è ai livelli pre-pandemia di turisti: biglietterie, bus, pontili, vaporetti pieni, i lavoratori devono tornare a condizioni normali"

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

Pensioni: cosa vuol dire Quota 102

Pensioni: sembra segnata la strada, e va verso Quota 102. Ma che cos'è "Quota 102" che va a interessare una platea di 50mila persone in 2 anni? Quota 102 (che arriverebbe al posto di Quota 100 che si esaurisce il 31 dicembre) dall'anno...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...

A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani

Venezia ospita fra i 23 e i 25 milioni di visitatori all’anno. A questi vanno sommati i "gitanti giornalieri" (con treno e auto) e poi i circa 3 milioni l'anno di cosiddetti «falsi escursionisti» (chi pur visitando la città pernotta...

Amira Willighagen: il video della bambina di 9 anni che fa sbiancare i giudici di Holland got talent

Amira Willighagen è una bambina olandese assolutamente normale, se non fosse per il fatto che ha un dono eccezionale, e il video qui sotto lo sta a dimostrare. Per lei si sono scomodati i più famori critici internazionali, e c'è chi addirittura...

Giardinetti Reali di Venezia: eliminate due balaustre per dar spazio ai trasporti turistici. Lettere

"Recinzione Napoleonica ripristinata a San Marco dopo 14 anni di battaglie e un esposto del Prof. Mozzatto, ma subito rimossi ben due tratti della storica balaustra per fare dei pontili turistici: continua lo scempio a Venezia per dal posto alle attività...

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...