20.1 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Quattro Papi a Roma, in città 1 milione di fedeli

HomeCronacaQuattro Papi a Roma, in città 1 milione di fedeli

Quattro Papi a Roma

Questa mattina si farà la storia, in San Pietro, con quattro Papi: Benedetto XVI ha accettato l’invito di Francesco, il Papa emerito concelebrerà con il Pontefice la Messa di canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, i cui ritratti si mostrano appesi alla facciata della Basilica.

Roma sta arrivando alla quota di un milione di fedeli. Il sindaco ha predisposto 18 maxischermi perché tra la piazza e via della Conciliazione ci possono stare al massimo 250 mila persone.

Ma sono i numeri dalla «notte bianca di preghiera» a far paura, numeri che dicono come nel mondo, attraverso i media, si calcola seguiranno l’evento due miliardi di persone.

Francesco ha voluto che i fedeli si concentrassero sull’essenziale, tra innumerevoli iniziative «collaterali» la Santa Sede ha aperto le chiese, punto, niente concerti né spettacoli di intrattenimento ma, in puro stile Bergoglio, sobrietà e raccoglimento.

All’interno della celebrazione dei quattro Papi a Roma, la stessa presenza di Benedetto XVI è significativa, nel momento in cui due predecessori diventano santi: Joseph Ratzinger è stato il collaboratore più prezioso e forse la persona più vicina a Karol Wojtyla, fino ad avviarne la causa di canonizzazione: «che fosse un santo, negli anni della collaborazione con lui mi è divenuto di volta in volta sempre più chiaro», ha scritto.

Redazione

[27/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.