Qualità  della vita, per il Sole24 Ore Bologna al top, Foggia maglia nera. Belluno al terzo posto

ultima modifica: 04/12/2011 ore 23:00

96

Qualità  della vita, per il Sole24 Ore Bologna al top, Foggia maglia nera. Belluno al terzo posto. Il capoluogo felsineo è la provincia italiana dove si vive meglio, mentre a quella di Foggia va la maglia nera della vivibilità . A stabilirlo è stata la 22/a edizione della ricerca annuale de “Il Sole 24 Ore” dedicata alla 'Qualità  della vita nelle province italiane'.

Tra le realtà  maggiori Milano la migliore, sale al 19/o posto mentre Roma è al 23/o ma guadagna ben dodici posizioni. Napoli e Torino si piazzano invece rispettivamente al 105/o posto e al 51/o.

L'indagine,, attraverso le statistiche più recenti mette a confronto la vivibilità  nelle 107 province italiane in sei aree significative: Tenore di vita, Affari e lavoro, Servizi-ambiente-salute, Popolazione, Ordine pubblico e Tempo libero. Ciascuna area è suddivisa a sua volta in 36 parametri e alla pagella finale si arriva attraverso il calcolo dei 'voti' ottenuti nei 36 parametri e nelle sei tappe dell'indagine.
L'indagine ripropone l'annoso divario Nord-Sud.
Cinque province in crescita per qualità  della vita e due, Padova e Rovigo, che hanno perso alcune posizioni: questo il quadro che merge, invece, per il Veneto. Nella classifica 2011 Belluno si colloca al terzo posto (nel 2010 era al decimo); Treviso, che è in testa nella classifica particolare riguardante il tenore di vita, è al 17/mo posto (38/mo); Vicenza al 21/mo (47/mo); Verona al 24/mo (40/mo); Venezia al 35/mo (46/mo). Padova passa dal 34/mo del 2010 al 41/mo di quest'anno e Rovigo dal 58/mo al 68/mo.

[[5 Novembre 2011]

redazione@lavocedivenezia.it

Riproduzione Riservata

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

nuovo virus cinese 'Coronavirus' ceppo della Sars: ultimi aggiornamenti
"Bomba Day" a Marghera: evacuazione domenica 2 febbraio per migliaia di cittadini. Tutte le informazioni

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here