Protesta No Grandi Navi a Venezia, grande adesione. Tutte le foto

ultima modifica: 08/06/2014 ore 11:42

81

La protesta oggi del Comitato No Grandi navi ha avuto grandi numeri di adesione. Oltre 2.000 persone hanno manifestato per tornare a chiedere lo stop irrevocabile al passaggio delle navi da crociera davanti a Piazza San Marco e una inversione di rotta sulle grandi opere in laguna.

Una manifestazione che ha avuto anche lo scopo di rinsaldare diverse espressioni della città: gli antagonisti e gli ambientalisti, i secessionisti della prima ora capeggiati da Franco Rocchetta e quanti, senza nessuna bandiera, si battono perchè a Venezia i grattacieli del mare passino più a pochi metri da Piazza San Marco.

Gli aderenti al Comitato No Grandi Navi, che nel settembre scorso si esibirono in un tuffo in laguna per stoppare le navi, hanno scelto la rivolta colorata e rumorosa, rappresentata da un autentico muro umano che ha impedito per tutto il pomeriggio ai crocieristi che dovevano imbarcarsi di varcare i cancelli della Stazione Marittima.

“Portate un libro, uno strumento musicale, un gioco di società, racchettoni da spiaggia, tutto ciò che viene in mente per distrarsi per qualche ora – recitava il volantino di invito alla protesta -. Portate un cuscino per stare comodi, dobbiamo stare seduti il più possibile”. Tutto si è svolto pacificamente, sotto gli occhi delle forze dell’ordine, anche se più di un turista, soprattutto straniero, ha perduto la pazienza e tentato in tutti i modi di superare lo sbarramento, preoccupato di perdere il viaggio già pagato.

I disagi per le navi sono stati limitati ad un ritardo delle partenze sino ad un’ora, ma ora i No Grandi Navi sono pronti a rilanciare, sulla scia della questione Mose.

Redazione

[07/06/2014]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

Una persona ha commentato

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here