27.3 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Primo caso di Ebola in Europa? Indagini in Svezia

HomeCronacaPrimo caso di Ebola in Europa? Indagini in Svezia

Primo caso di Ebola in Europa? Indagini in Svezia

Il primo caso di Ebola in Europa? Potrebbe essere arrivato: un caso sospetto viene registrato in questi giorni a Stoccolma.
A parlare del primo caso di Ebola in Europa sono le autorità della Svezia, dove un paziente è stato messo in isolamento speciale. Non ne è stato resa nota l’identità.

Stanno continuando le analisi per confermare il virus che, come noto, nella sua fase inziale si manifesta come la Malaria.
Il primo caso di Ebola in Europa che cosa significherebbe? Innanzitutto si tratterebbe di una svolta fondamentale nello scenario della propagazione del virus, con il primo passaggio di Ebola dall’Africa in Europa.
Poi si tratterebbe di riconsiderare nuovamente la potenziale pericolosità del virus, proprio nei giorni in cui l’Organizzazione mondiale della sanità ha definito un’«emergenza prioritaria», l’epidemia di Ebola in Senegal.

Del paziente svedese il quotidiano Aftonbladet scrive che mostra i possibili sintomi della malattia (febbre emorragica, vomito e febbre alta).
L’uomo tornava da un non meglio precisato paese dei cinque dell’Africa dove è in corso l’epidemia ( Liberia, Sierra Leone, Guinea, Nigeria e Senegal).
Si trova ora nel reparto infettivo di isolamento del Karolinska Hospital della capitale.

Redazione

01/09/2014

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.