COMMENTA QUESTO FATTO
 

Bella la notizia che la Regata Storica è stata dal Ministero del Turismo premiata e inserita nel marchio “Patrimonio d’Italia”, categoria “tradizione”. Nel relativo sito leggiamo che ci sono degli appositi finanziamenti per gli eventi selezionati: ci auguriamo possano aiutare questa manifestazione particolarmente sentita dai veneziani.


Ancora più bello leggere che il premio è stato assegnato per la “capacità  di mantenere vivo il folclore del proprio territorio, adeguando le rappresentazioni tradizionali al mutamento dei tempi, nel rispetto degli animali e dell’ambiente”.

Ci si riferisce ovviamente alla decisione presa nel 2003 dall’Amministrazione Comunale (Assessore Armando Peres) di non dare più in premio ai quarti classificati il maialino (sostituito con uno in vetro di Murano), come richiesto ancora negli anni ‘90 dall’Associazione Dingo e da questa Associazione Vegetariana, con la collaborazione poi di Animali in città  e L.A.V., tra lotte, polemiche e assurde nostalgie. E dopo che nel 2001 i regatanti fratelli Busetto hanno consegnato a noi il loro “premio”, ancora vivo e vegeto in una fattoria animalista.

Abbiamo sempre affermato che le tradizioni hanno un senso solo se non fanno male agli altri, animali compresi.
Una piccola grande soddisfazione nel cammino (ancora lungo e difficile) del rispetto anche degli animali e del riconoscimento anche dei loro diritti.

Cristina Romieri
Associazione Vegetariana It.
Venezia Lido

[02 agosto 2011]

Venezia, 31 luglio 2011

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here