27.3 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Prandelli accompagna l’Italia contro la Spagna con poco entusiasmo per le polemiche

HomeCalcioPrandelli accompagna l'Italia contro la Spagna con poco entusiasmo per le polemiche

prandelli cd nazionale pensieroso

Cesare Prandelli si trova a combattere su più fronti, oltre che su quelli calcistici anche su quelli della polemica con Conte per la convocazione di Chiellini e con la Roma per l’esclusione di De Rossi.

Chi deve giudicare il c.t. per quello che vede e sente ora, parla di un Prandelli meno filosofo, meno diplomatico e più diretto, duro. Qualcuno parla addirittura di forza che deriva da una promessa di riconferma a prescindere. Vedremo.

«Non devo ribadire il mio stato d’animo. Sono stato chiaro, non aggressivo. Dispiace perché sprechiamo energie in questioni inutili. Come mi sono sentito? Svuotato da tutte queste polemiche».

Conte non ha chiamato. Matteo Renzi, il premier, suo amico, chiamerà sicuramente. Intanto, la partita con la Spagna ci farà sapere a che punto è la nazionale nel viaggio verso Rio: «Se vinciamo ci considereranno già in semifinale, se perdiamo inizieranno i processi e i discorsi catastrofistici», dice sconsolato il c.t. .

Tuttavia vi è un discreto ottimismo nell’ambiente che accompagna discreta fiducia, mentre martedì toccherà invece a Seedorf prolungare questo match contro la Spagna cercando di ribaltare l’ingiusta sconfitta di San Siro nella tana del lupo, contro l’Atletico, in una partita senza appello.

Roberto Dal Maschio

[05/03/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.