lunedì 17 Gennaio 2022
3.7 C
Venezia

PORTOGHESI MA NON SOLO | La crisi Actv

HomeVenezia cittàPORTOGHESI MA NON SOLO | La crisi Actv

VENEZIA |Un brusco richiamo alla realtà . Ora si parla di tornelli indispensabili e di altri sistemi 'dissuasori di abusivismo' da installare al più presto a causa di tutti quelli che salgono a bordo di Actv senza biglietto, ma fino a qualche mese fa si continuava a ripetere che la percentuale di 'portoghesi' era attorno allo 0,50 per cento.
Possibile? Si chiedeva l'uomo della strada soprattutto quando vedeva salire a bordo degli autobus certe bande che non ci pensavano proprio di bippare nonostante fosse un obbligo anche per gli abbonati.
Ora che si contano i soldini la verità  sta venendo fuori: Actv lamenterebbe sette milioni e mezzo di mancati incassi nel 2012 rispetto all’anno precedente.

Una cifra da paura (non ufficiale) soprattutto se si considera che ci sono stati gli aumenti e che Venezia scoppiava di turisti per tutto l'anno.

Non solo 'portoghesi' comunque le voci del mancato incasso dei trasporti: la crisi ha convinto che camminare fa bene, inoltre bisogna pure pensare che gli ultimi aumenti degli abbonamenti sono stati considerevoli, ed ora chi prendeva il tagliando mensile per utilizzarlo poco magari non lo fa più.
A questi vanno sommati i mancati incassi di molti pendolari con l'evoluzione in negativo che c'e' stata del mondo del lavoro.
Per ultimo, anche se le statistiche ufficiali non lo nominano, va considerato “l'effetto Imob”.
L'uomo comune sa che Venezia ha avuto i vaporetti strapieni in tutti i giorni dell'anno, quindi se gli incassi Actv sono calati potrebbe essere pure che in biglietteria si sbaglino a vendere il biglietto, tanto la lettura del chip elettronico è esercizio di puro ermetismo per noi, figurarsi per i foresti, tanto controlli a bordo delle linee turistiche se ne vedono pochini e tanto la plusvalenza alla chiusura della cassa in biglietteria da qualche parte andrà .

Roberto Dal Maschio
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[28/11/2012]


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Molti lettori si saranno posti il seguente problema: se usufruisco di giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap, devo occuparmi di quest’ultimo in quel periodo a «tempo pieno», solo durante il normale orario di lavoro, oppure posso comunque utilizzare quei giorni anche per riposarmi e dedicarmi ad altre attività? Quali sono gli abusi? Quali sanzioni rischio?

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da visita da parte dei miei nuovi compagni e compagne di classe è stato questo: -“Da dove ti vien,...

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...

La confessione di chi è “scappato” da Venezia: “Vetrerie, portieri, bugie…”. Lettere al giornale

In risposta alla lettera al giornale: "Il lusso dei grandi alberghi veneziani porta ricchezza? La confessione di Jacopo, portiere per 5 anni". Il sistema delle vetrerie è stato creato grazie alle sale, praticamente dei supermercati del vetro ( dove gira anche vetro...

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

“I televirologi che ci avevano promesso l’immunità col vaccino…”. Lettere

Dal mese di dicembre, televirologi, burocratici della sanità pubblica e chi ha fatto del virus misteriosamente arrivato dalla Cina (e mai isolato) una prolifica professione, stanno cadendo come pere dagli alberi. Gli interessati adoratori del Dio vaccino, si accorgono o fingono...

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore