24.9 C
Venezia
martedì 27 Luglio 2021

Pizzaioli si diventa (grazie alla Provincia di Venezia): 18 giovani ‘diplomati’ nell’arte della pizza

HomeNotizie Venezia e MestrePizzaioli si diventa (grazie alla Provincia di Venezia): 18 giovani 'diplomati' nell'arte della pizza

pizzaioli diplomati con i corsi della provincia di venezia zaccariotto

Diciotto giovani tra i 21 e i 24 anni hanno concluso nei giorni scorsi il secondo corso per pizzaiolo completamente gratuito promosso dalla Provincia di Venezia nel Centro professionale provinciale di Chioggia, unica esperienza a livello nazionale.

I giovani hanno svolto 180 ore di formazione e 120 di stage che comprendeva pizzeria, cenni di cucina, cottura della pasta, preparazione piccoli pasti, bar e bevande, prodotti da forno e pasticceria, igiene e sicurezza, cenni di lingua straniera e di contabilità. Ben dodici di loro hanno già trovato un lavoro o hanno accordi per lavorare nella prossima stagione estiva. Al primo corso hanno invece partecipato altrettanti allievi disoccupati tra i 18 e i 21 anni.

L’assessore alla formazione della Provincia di Venezia Paolino D’Anna ha così commentato: «I corsi organizzati dalla nostra Provincia, su iniziativa della Giunta Zaccariotto, sono strutturati in modo da insegnare non solo a fare la pizza ma anche a rendersi utili nelle varie mansioni previste in un locale come appunto l’aiuto cuoco o il servizio al bar. Inoltre viene loro insegnato come abbinare vini e birre alle pizze. Ci risulta che questo sia l’unico corso gratuito in Italia promosso da un ente pubblico, che viene garantito con continuità e non a spot. Di sicuro ci sono molti corsi a pagamento, di solito tra le 20 e le 40 ore di frequenza e con un costo tra gli 800 e i 2.000 euro. Purtroppo non siamo in grado di soddisfare tutte le richieste che arrivano oltre che da Chioggia, anche da Jesolo e da fuori provincia. Molti sono stranieri, e si presentano alla nostra scuola anche in 6 – 7 insieme, per questo abbiamo previsto il vincolo oltre della disoccupazione, della residenza in Italia da almeno cinque anni, e la conoscenza della lingua italiana. Siamo comunque molto soddisfatti dei risultati perché è una risposta concreta alla crisi occupazionale».

Il centro di formazione professionale di Chioggia, dedicato principalmente al settore alberghiero e ristorazione, continua le proprie attività: oggi e domani partecipa con cinque allievi e tre insegnanti a Piazzola sul Brenta al Festival regionale della ristorazione. Un altro gruppo di studenti martedì 15 parteciperà come ospite tra il pubblico alla trasmissione Rai “La prova del cuoco” con Antonella Clerici. Gli allievi ospitati al Cfp di Chioggia sono 250. Quest’anno hanno frequentato stage esterni 122 allievi, tra giovani e adulti. Ogni anno la Provincia spende in questa scuola in nuove attrezzature mediamente 30 mila euro.

Redazione

[11/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.