Piazzale Roma, esplode serbatorio dell’autobus Actv, due feriti

ultimo aggiornamento: 07/03/2014 ore 09:11

137

vigili fuoco incendio pompieri

Esplosione questa mattina a Piazzale Roma, a Venezia. Un autobus Actv fermo in sosta ha visto improvvisamente esplodere il serbatoio del liquido refrigerante.

L’autobus, della linea 4L, era appena arrivato al terminal veneziano dopo la sua corsa e mentre i passeggeri scendevano l’autista ha visto uscire del fumo dalla parte posteriore del bus.


Il tempo di una manciata di secondi e si è sentita la deflagrazione: è infatti esploso il serbatoio del liquido di refrigerazione del radiatore.

Lo scoppio ha fatto schizzare l’acqua bollente del radiatore attorno e due persone ne sono state toccate. Si tratta di due turisti: un cingalese che è stato colpito agli occhi e alle mani e uno studente universitario calabrese colpito alla testa.

I due sono stati soccorsi e portati al posto di primo intervento di piazzale Roma dove hanno
ricevute le prime cure, e poi, attraverso il 118, subito arrivato con i vigili del fuoco, ricoverati uno all’ospedale di Mestre e l’altro al nosocomio di Venezia. Le loro condizioni non sono gravi.


Redazione

[06/03/2014]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here