Piazzale Roma, ingoia la droga per non essere colto in flagrante

ultimo aggiornamento: 07/02/2014 ore 11:27

87

carabinieri arrestano uomo manette

Aveva deciso di ingoiare la droga, così non sarebbe stato colto in flagrante, ma qualcosa è andato storto.

Il fatto è accaduto mercoledì scorso a piazzale Roma, dove un 38enne, di origine tunisina, è stato salvato dalle forze dell’ordine prima che morisse per overdose di eroina che, nel frattempo, aveva ingoiato.

I poliziotti, dopo averlo arrestato, si sono immediatamente accorti del rischio che l’uomo avrebbe corso a causa del suo gesto e hanno chiamato un’ambulanza.

La vicenda si staglia all’interno dei normali controlli della zona diventata, nonostante la grande quantità di gente, centro per lo spaccio. Il tunisino aveva, infatti, attirato l’attenzione delle forze dell’ordine a causa del suo comportamento sospetto.

I poliziotti, avvicinatesi per un controllo, hanno subito la resistenza dell’uomo che si è subito divincolato cercando anche di colpirli. Poi dal suo giubbotto ha tirato fuori un involucro e l’ha messo in bocca, sperando che le forze dell’ordine, in questo modo, non potessero coglierlo in flagranza di reato.

Gli Agenti, però, sono riusciti a far cadere la busta dove si trovava la maggior parte della sostanza e hanno chiamato i soccorsi per prevenire una possibile overdose da parte dell’tunisino.

L’uomo è stato quindi arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti per spaccio e resistenza a pubblico ufficiale.

Sara Prian

[07/02/2014]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here